O’ Quotidien, un ristorante bio italiano a Nizza

O’ Quotidien, un ristorante bio italiano a Nizza

Nel cuore della vecchia Nizza, a due passi dalla risorta Piazza Garibaldi e da Rue Napoleon, da due anni è stato aperto, dai coniugi piemontesi: Carlo Molinaro e Laura Monda,
coadiuvati da un cuoco brianzolo: Alessandro La Bella, un ristorante tipico con prodotti bio italiani.

E’ il O.Quotidien. Nato, tre anni fa, come rivendita di prodotti made italy è stato poi trasformato anche, con l’inserimento del La Bella, in ristorante biologico (la cucina è
aperta dal lunedì al venerdì all’ora di pranzo al prezzo di 15 euro) dove vengono serviti piatti con prodotti RIGIDAMENTE CONTROLLATI di provenienza piemontese, ligure e lombarda.

Niente da meravigliarsi se nello stare seduti a tavola vediamo dei clienti che riempiono una bottiglia di barolo direttamente da una delle damigiane predisposte su uno scaffale, cosi come se
acquistano della pasta fatta col mottarello o dei pizzoccheri della Valtellina.

In un certo qual modo -anche se in misura ridotta- esso ricorda i cantinoni che una volta imperavano in Piazza Vittorio a Roma dove dietro la mescita e i banconi del vino dei Castelli venivano
serviti gustosi  abbacchi.

Che la formula è indovinata lo dimostrano le prenotazioni che quotidianamente giungono a Carlo che, da quanto ci ha detto, presto “metterà” in funzione il giovedì e il
venerdì, dalle 17 alle 21, la merenda cinoira, tipica usanza torinese per passare in letizia le ore pomeridiane.

Dobbiamo dire, per la verità, che una mano allo sviluppo del ristorante gli viene dal quartiere che fino a pochi anni fa era degradato è oggi a seguito degli importanti lavori di
risanamento è molto frequentato anche dai turisti stranieri.

Per chi volesse saperne di più: www.oquotidien.fr

 

Bruno Breschi
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento