Torino – L’ennesimo atto in spregio al Consiglio: così Angelo Burzi, capogruppo di Forza Italia in Regione, commenta l’approvazione da parte della Giunta Bresso, nella riunione
odierna, degli obiettivi e indirizzi alle aziende sanitarie per il triennio 2008-2010.

«All’atto del varo del piano sanitario, lo scorso ottobre, avevamo chiesto e ottenuto l’approvazione di un ordine del giorno – spiega Burzi – in cui si impegnava la Giunta a discutere
preventivamente le indicazioni ad Asl e Aso, per l’attuazione del piano stesso, in sede di Commissione Sanità. Ma la Giunta, dopo aver lasciato passare mesi, ha oggi provveduto senza
aver consultato la Commissione. Non è certo la prima volta che l’esecutivo ignora gli ordini del giorno votati dalla sua stessa maggioranza, ma questa volta il fatto appare
particolarmente grave, in considerazione della rilevanza del tema».

Burzi sottolinea che «neppure un secondo aspetto del medesimo ordine del giorno è stato attuato. Avevamo infatti chiesto di misurare il grado di soddisfazione dell’utenza
piemontese rispetto ai servizi sanitari, in modo da stabilire un livello di gradimento per le future rilevazioni. Anche questo aspetto è stato, a oggi, completamente ignorato dalla
Giunta. Operando in questo modo non si creano certo le condizioni politiche migliori per affrontare la sessione di bilancio nelle prossime settimane a palazzo Lascaris».