Oggi in Consiglio dei Ministri il Decreto Legislativo sulla sicurezza del lavoro

Sicurezza sul lavoro.

Tra le novità l'estensione ai precari delle tutele e sanzioni più pesanti per le aziende

post 1207008000 border 1505952000

Il governo si appresta ad approvare oggi il decreto delegato con le nuove norme in materia di sicurezza sul lavoro, nel testo, che riordina quasi sessanta anni di legislazioni in materia, le
novità riguardano la tutela dei lavoratori precari, ai quali verrà garantita piena tutela sugli infortuni e maggiori sanzioni per le aziende che non si adegueranno alla normativa.

Novità anche sul fronte delle attività di vigilanza e sulla rappresentanza dei lavoratori in azienda in materia di sicurezza. Verranno inoltre stanziati i fondi per aumentare la
formazione sulla sicurezza del lavoro attraverso l’introduzione della materia nei programmi scolastici e universitari per aumentare la cultura della sicurezza, una cultura ancora da affermarsi
come dimostrano le quattro vittime di ieri, tutti operai.

Gli incidenti sono avvenuti in Abruzzo, dove un operaio romeno è morto dopo un volo di 20 metri dal tetto di un capannone, in Campania, dove a perdere la vita sono stati due operai
edili, uno dei quali, un trentanovenne, è precipitato dal tetto di un palazzo a Caserta. In Veneto infine, un agricoltore è rimasto schiacciato dal trattore che stava guidando.

Categorie

Nessun commento

    Nessun commento!

    Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

    Rispondi

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Oggi in Consiglio dei Ministri il Decreto Legislativo sulla sicurezza del lavoro

    Servizio di Emiliano Maini.

    Tra le novità l'estensione ai precari delle tutele e sanzioni più pesanti per le aziende

    post 1207008000 border 1505952000

    Categorie

    Nessun commento

      Nessun commento!

      Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

      Rispondi

      Leave a Reply

      Your email address will not be published. Required fields are marked *