Il Parlamento Europeo ha approvato oggi il testo proposto per il nuovo Regolamento comunitario sul biologico, che prevede una soglia dello 0,1 per cento di contaminazione Ogm nei prodotti bio.
Il voto in plenaria conferma così l’intenzione già espressa nella votazione del 29 marzo, con cui veniva ridotta la soglia di contaminazione dello 0,9 per cento proposta, al
limite minimo di rilevabilità tecnica, lo 0,1 per cento appunto. L’espressione del Parlamento Ue è arrivata a seguito di una forte pressione del movimento biologico europeo
contro quello che è stato considerato un tentativo da “scippare” ai consumatori il diritto di comprare un prodotto senza nessuna traccia di organismi geneticamente
modificati.

”Accogliamo con soddisfazione il voto del Parlamento Europeo – commenta Andrea Ferrante, presidente dell’Associazione Italiana Agricoltura Biologica – e cogliamo l’occasione
per chiedere al Ministro delle Politiche agricole di continuare con il suo impegno affinché il voto finale del Consiglio dei ministri dell’Agricoltura europei rispecchi il parere
espresso dal Parlamento”.

La decisione finale sul nuovo Regolamento europeo sul biologico verrà presa, infatti, dal Consiglio dei ministri dell’Agricoltura Ue il prossimo 11 giugno.

www.aiab.it