Un cucchiaio al giorno di olio di fegato di merluzzo potrebbe ridurre del 30% il rischio di depressione. Lo hanno scoperto alcuni scienziati norvegesi in uno studio pubblicato sulla rivista
Journal of Affective Disorders.

La ricerca ha coinvolto quasi 22 mila persone con un’età superiore ai 40 anni: coloro che hanno seguito questo piccolo suggerimento sono risultati meno esposti a rischio depressione.
Inoltre, secondo i ricercatori, le probabilità di sfuggire alla depressione aumentano ancor di più se si segue questa cura innovativa per lunghi periodi di tempo.

Infatti, i ricercatori hanno rilevato che i sintomi depressivi delle persone che hanno ingerito il cucchiaio di olio, ricavato dal fegato di merluzzo, sono risultati pari al 2,5%, contro al
3,8% del resto della popolazione. Ma questo non è stato l’unico studio a mettere in evidenza l’efficacia dell’olio del pesce sulla salute degli uomini. Molte delle ricerche sui benefici
degli acidi grassi Omega-3 hanno indicato questo olio come una delle fonti principali. L’Omega-3s, in particolare, sembra avere effetti benefici soprattutto nei bambini. Infatti, alcuni
ricercatori hanno sottolineato il potere di questi acidi nello stimolare il cervello dei bambini. Inoltre, sembra essere molto efficace anche nel ridurre i rischi di ictus, infarto e cancro.
Questa cura potrebbe aiutare tutte quelle persone costrette ad assumere farmaci molto forti per combattere la depressione. Nel 2006 nel Regno Unito circa 31 milioni di persone hanno assunto
farmaci antidepressivi, circa il 6% in più rispetto all’anno precedente.

www.cnr.it