Viterbo – Edilizia scolastica, programmati gli interventi per gli istituti superiori della Tuscia per le annualità 2008 e 2009, «si tratta di interventi – spiega
l’assessore al ramo Angelo Cappelli – tutti già finanziati dal Fondo straordinario per l’edilizia scolastica della Regione Lazio.

Un fondo triennale di 3.739.000 euro. Nel 2007 sono stati finanziati interventi per 1.747.000 euro e attualmente è in corso la procedura per lavori su Itis di Viterbo, Itcg di
Montefiascone, Itcg Paolo Savi di Viterbo, Itas di Bagnoregio, Itcg di Tarquinia, liceo classico Buratti di Viterbo, più la manutenzione straordinaria al liceo scientifico Ruffini ancora
nel capoluogo.. Per il 2008 e il 2009 sono invece stati stanziati quasi 2 milioni di euro, precisamente 996.000 euro per ogni anno».

Per far sì che la Regione liquidi gli importi già concordati la Provincia deve procedere all’individuazione degli interventi da fare. «Per il 2008 – continua Cappelli –
abbiamo indicato di predisporre i lavori di messa a norma dell’impianto elettrico del complesso scolastico di Civita Castellana (260.000 euro). Inoltre sono previsti lavori di ristrutturazione
e sicurezza del liceo linguistico Buratti di Viterbo (238.000 euro) e lavori di messa a norma degli impianti elettrici dei laboratori del liceo scientifico e Ipsia di Acquapendente. Si tratta
di interventi urgenti, che realizzeremo grazie a questi fondi».

Ma non finisce qui. Per il 2009 la progettazione realizzata dalla Provincia di Viterbo prevede anche lavori per l’istituto magistrale Santa Rosa di Viterbo (268.000 euro), per l’Itc Paolo Savi
(230.000 euro), per l’Orioli (298.000 euro) e il linguistico Buratti (200.000 euro) .

«Sono tutte opere urgenti – dice ancora l’assessore Cappelli – che richiedono un intervento mirato, non a caso i lavori in calendario riguardano la messa a norma di impianti termici o
elettrici. E proprio perché la sicurezza degli istituti scolastici della Tuscia non può essere trascurata abbiamo preparato anche altri quattro progetti di interventi per
partecipare al bando dell’Inail, che mette a disposizione fondi per gli istituti scolastici».

La legge Finanziaria stabilisce infatti che l’Inail, in via sperimentale per il triennio 2007-2009, d’intesa con il ministero della Pubblica istruzione e con gli enti locali, finanzi progetti
che abbiano l’obiettivo di migliorare le condizioni degli istituti scolastici sotto il profilo della normativa sulla sicurezza e l’igiene dei luoghi di lavoro o per abbattere le barriere
architettoniche.

«I quattro progetti presentati per il bando Inail – illustra l’assessore all’Edilizia scolastica – sono richieste di finanziamento per la realizzazione di un ascensore per disabile,
sostituzione di infissi e rifacimento della pavimentazione dell’Itc Paolo Savi di Viterbo (347.500 euro). Abbiamo chiesto fondi anche per la sostituzione degli infissi esterni delle aule e
sostituzione dei corpi illuminanti all’Itc di Montefiascone (349.000 euro) e per la sostituzione degli infissi, delle plafoniere e per adeguamenti elettrici per il liceo linguistico Buratti di
Viterbo (347.000 euro). Infine – conclude Cappelli – l’ultimo progetto è una richiesta per interventi sulla cabina elettrica principale, sostituzione di infissi e realizzazione di un
bagno per disabili per l’Itis Da Vinci di Viterbo. Se i quattro progetti supereranno l’istruttoria saremo in grado in breve tempo di ammodernare e rendere più efficienti tutti i nostri
istituti».