Orcia Rosso Doc Cenerentola di Donatella Cinelli Colombini, con Sangiovese a Foglia Tonda

Orcia Rosso Doc Cenerentola di Donatella Cinelli Colombini, con Sangiovese a Foglia Tonda

VIA FRANCIGENA… TAPPE ENOICHE… DA PIACENZA A ROMA, HO FATTO TAPPA A TREQUANDA SULLA VIA FRANCIGENA

IN AUTO E’ FATTIBILE CON QUALCHE VARIANTE

SOSTA IN VAL D’ORCIA PATRIMONIO UNESCO E TERRA DI VINI FRA MONTALCINO E MONTEPULCIANO

TAVOLA E PIATTI TIPICI DI UNA VOLTA ALL’OSTERIA DELLA FATTORIA DEL COLLE  

 

Piacenza è un punto di riferimento della via Francigena, a un terzo dalla meta, tappa obbligata da Canterbury a Roma: @francigenasigerico.it, @mio-percorso.com, @camministorici.it…

Goethe diceva che le vie dei pellegrini hanno costruito la coscienza popolare di Europa. La via è sempre la stessa da circa 2000 anni: attraversa tutta la provincia di Piacenza fino al passo della Cisa sugli appennini emiliano-toscani, poi scende a Pontremoli e Aulla, quindi Camaiore e arrivo a Lucca, Altopascio, San Gimignano, Monteriggioni, Buonconvento e Ponte d’Arbia e San Quirico in val d’Orcia.

Quanti conventi, monasteri, pievi, oratori, refettori… grandi e piccoli… quante vigne (e vino di qualità oggi molto noti) si attraversano lungo la via, pascoli per allevamenti, “caselli” del formaggio.

Prima di arrivare a San Quirico, altra meta obbligata, devio di qualche chilometro verso Trequanda, mi fermo a dormire e cenare nell’agriturismo Fattoria del Colle www.cinellicolombini.it .

Fattoria ereditata da donna Donatella Cinelli Colombini vent’anni fa in condizioni precarie su cui ha iniziato una opera di ristrutturazione e ricostruzione. Già gli antenati di Donatella, i nobili Socini o Soccini,  costruirono il casale-tenuta nel 1592, poi passata di mano con alterne vicissitudini anche politiche e religiose, viene riacquistata nel 1919 da Livio Soccini.

Nel sotterraneo della villa cinquecentesca, totalmente restaurata mantenendo tutti i livelli e rilievi antichi e d’epoca, oggi c’è la bottaia e la fattoria è guidata insieme al marito Carlo Gardini e dalla figlia Violante.

Il borgo cinquecentesco ha appartamenti, camere e due ville per l’agriturismo, un ristorante, la scuola di cucina (formaggi e salumi in primis), la zona benessere, quattro parcheggi illuminati, tre parchi, tre piscine, la chiesetta consacrata,  il campo da tennis e una marea di oliveti, vigne, riserve tartufigene e campi coltivati per un totale di 336 ettari.

In queste terre, Donatella scopre l’antico vitigno del Sangiovese a Foglia Tonda, abbandonato dai contadini,  dalle caratteristiche particolari, molto produttivo, ma anche quasi immune da oidio, peronospora. Donatella con tecnici come l’amico prof. Intieri, inizia un lavoro di selezione, ottenendo barbatelle molto meno produttive ma non bisognose di trattamenti chimici, naturalmente.

Una scoperta di autobiologia naturale e genetica… malamente definita, ma interessante. E’ così che nel vino Orcia Rosso Doc “Cenerentola” della Fattoria del Colle, Donatella impiega minimo il 35% di Sangiovese Foglia Tonda (come da andamento vendemmiale) e il restante di Sangiovese Toscano, quello tipico storico della zona di Montalcino.  Il Sangiovese Foglia Tonda, vinificato in cantina sempre a parte,  caratterizza l’Orcia Rosso Doc nelle diverse versioni: colore più intenso e scuro, aromi intensi di viola mammola e di rosa rossa, prugne secche, confettura di more.

Segue l’assemblaggio dei vini e la maturazione di 12 mesi in piccole botti da 5 ettolitri di rovere. Circa 10.000 bottiglie all’anno in base alla qualità dell’uva maturata. In bocca è di buon corpo, pieno e si dimostra molto adatto a sfidare il tempo.

Questo è l’Orcia Rosso ”Cenerentola” 2016, il coronamento di un sogno, ma anche di tante fatiche e sacrifici. All’insaputa di Donatella, stapperò a breve, per il mio compleanno, insieme ad amici canadesi e inglesi esperti distributori di vini a casa mia, di una bottiglia della vendemmia 2004, forse la prima, non so. Ne parleremo dopo l’assaggio anche con i pareri dei presenti

 

Giampietro Comolli

Redazione Newsfood.com
© Riproduzione Riservata

Giampietro Comolli
Economista Agronomo Enologo Giornalista
Libero Docente Distretti Produttivi-Turistici

Mob +393496575297

Editorialista Newsfood.com
Economia, Food&Beverage, Gusturismo
Curatore Rubrica Discovering in libertà
Curatore Rubrica Assaggi in libertà

Redazione Newsfood.com
Contatti

Leggi Anche
Scrivi un commento