Il parco artistico nel vigneto Orme Su La Court, nei pressi di Castelnuovo Calcea (Asti), si prepara ad accogliere il nuovo evento estivo del 2007 secondo una tradizione ormai consolidata.

I 22 ettari di vigneti del Podere La Court dell’azienda Michele Chiarlo saranno lo scenario suggestivo di serate a tema dedicate a musica, cinema, dibattiti, arte, intrattenimenti e alla
degustazione dei vini.

Quello di quest’anno sarà il quinto appuntamento estivo a cura dell’ associazione culturale O.R.M.E., dopo le riuscite edizioni precedenti: “S’accende la
vigna” inaugurò nel 2003 la stagione degli eventi estivi al parco e fu seguita nel 2004 da “Giallo diVino”. Nel 2005 ci si ispirò ai temi della bellezza e della
seduzione con “Eros in Vigna”, mentre “Oro, Argento e Sbronzo”, nel 2006, celebrava il tema dello sport nell’ambito delle allora imminenti Olimpiadi invernali di
Torino.

Titolo dell’evento 2007 sarà “Gli anni ‘40”: Cascina La Court, Cascina Castello e i percorsi tra i siti a tema del parco artistico nel vigneto si animeranno di
eventi nelle serate di venerdì 6 e sabato 7 luglio.

Rivivranno gli anni ’40, rivivrà lo stile di quel decennio, il fascino di quel tempo e dei personaggi d’eccellenza che hanno reso celebre il Piemonte nel mondo. Guglielmo
Gabetto, centravanti del Grande Torino; Giacomo Morra, il Re del Tartufo d’Alba, che per primo ne nobilitò l’immagine e ne diffuse il culto culinario; l’indimenticabile
Beppe Fenoglio con i personaggi di Milton e Fulvia; il mitico Borsalino, nome talmente famoso da diventare sinonimo di un particolare oggetto, e molti altri.

Inaugurazione dell’ archivio multimediale permanente.

In una delle sale espositive all’interno della Cascina Castello verrà inaugurato un archivio multimediale permanente dedicato ai piemontesi eccellenti, attuali e del passato, reali
o immaginari. L’archivio si arricchirà di materiale informativo, documenti cartacei, oggetti, ricordi, appunti e feticci personali, allestiti con ironia e reinterpretati ad arte,
in modo da creare installazioni che possano coniugare pezzi della memoria ed arte contemporanea.

Ai personaggi storici si ispireranno infatti le realizzazioni degli artisti contemporanei dell’associazione O.R.M.E., autori di molte delle opere già presenti all’interno del
parco. Dedo Roggero Fossati dedicherà il proprio intervento creativo al grande Gabetto. Rolando Carbone e Fabio Albino Cavanna si ispireranno rispettivamente a Borsalino e ai personaggi
di Fenoglio, mentre l’omaggio a Giacomo Morra e Pellizza da Volpedo sarà a cura di Giancarlo Ferraris, artista figurativo ideatore ed autore delle etichette dei vini Chiarlo. Dello
stesso Ferraris sarà allestita una mostra personale che rimarrà aperta al pubblico per l’intera stagione, lasciando spazio alle collettive nei soli giorni del 6 e del 7
luglio.

Ai momenti di cultura e di memoria si alterneranno momenti più ludici, animati da artisti di strada e saltimbanchi, con il fascino degli spettacoli semplici e colorati dei tempi andati.

Notti magiche sotto le stelle, attraverso il parco illuminato di fuochi: percorsi scanditi dai suggestivi siti dell’Acqua, dell’Aria, del Fuoco e della Terra, che portano la firma
dell’indimenticabile Emanuele Luzzati, al quale sarà dedicata la rassegna di cortometraggi dei disegni animati, frutto dalla sua instancabile fantasia.

La raffinata cornice antistante Cascina Castello accoglierà il Cinema in Vigna, dove verranno proiettati frammenti dagli anni ’40, in collaborazione con Stefano Sardo.

Coerenti al tema degli eventi anche le musiche che allieteranno le serate. Non mancheranno ovviamente, occasioni di degustazioni di vini e di alcune specialità culinarie locali.

Da quest’anno il Parco rimarrà aperto e visitabile da maggio ad ottobre, solo su prenotazione, contattando l’indirizzo e-mail: [email protected] All’interno sarà
visitabile l’esposizione d’arte di Giancarlo Ferraris. Per tutta l’estate la mostra di Giancarlo ferraris farà parte del percorso d’arte in vigna.

Sarà a disposizione del pubblico uno bookshop dove poter acquistare libri e gadgets relativi al Parco e anche i grandi vini prodotti da questi stessi vigneti: le barbere di Michele
Chiarlo “I Cipressi della Court” e “Le Orme”.

È prevista una piccola quota d’ingresso di 5 euro con la quale ci si associa a O.R.M.E., nella quale è inclusa una degustazione. Per i bambini e le scolaresche ingresso
gratuito.

www.chiarlando.it