Panettone marron Noir e panettone Oro di Manna a Golosaria da Paolo Massobrio e Marco Gatti

Panettone marron Noir e panettone Oro di Manna a Golosaria da Paolo Massobrio e Marco Gatti

 

Il panettone marron Noir e il panettone Oro di Manna alla ‘corte milanese’ dei critici enogastronomici Paolo Massobrio e Marco Gatti.

 

Sabato 11 novembre (ore 17.45) negli spazi LAB all’interno del MiCo è in programma undibattito/degustazione con il Consorzio per scoprire tutti i segreti della manna e i suoi possibili utilizzi in pasticceria.

A GOLOSARIA L’ALTA PASTICCERIA SICILIANA FIRMATA FIASCONARO

IL PANETTONE MARRON NOIR E IL PANETTONE ORO DI MANNA ALLA ‘CORTE MILANESE’ DEI CRITICI ENOGASTRONOMICI PAOLO MASSOBRIO E MARCO GATTI

Sabato 11 novembre un dibattito/degustazione per scoprire tutti i segreti della manna

Panettone Oro di Manna Fiasconaro

Dall’11 al 13 novembre Milano torna a essere la capitale del Gusto ospitando negli spazi del MiCo Milano Congressi, la XII edizione di Golosaria, kermesse dedicata al meglio del meglio dell’enogastronomia italiana. Anche quest’anno Poalo Massobrio e Marco Gatti, i due ideatori dell’evento, propongono a tutti i visitatori un lungo percorso alla scoperta delle prelibatezze agroalimentari del Paese in compagnia di tanti produttori provenienti da ogni angolo del Paese. ‘Tutto il cibo d’Italia in mille prodotti d’eccellenza’ recita infatti il sottotitolo della manifestazione.
Puntuale come ogni anno, l’azienda dolciaria siciliana Fiasconaro partecipa alla manifestazione in qualità di Event Partner, ospitando nel proprio stand una rappresentanza del Consorzio Manna Madonita.
Attraverso le quattro cooperative aderenti (La 50, Oasi, Nuova Alba e Il Girasole), il Consorzio si adopera quotidianamente per valorizzare le virtù della manna e per assicurare la cura dei frassini da cui essa sgorga negli splendidi boschi del Parco delle Madonie.

Il cibo degli dei

La manna: dono del cielo, frutto della terra – Oggi la manna è prodotta esclusivamente in Sicilia e più precisamente nelle aree di Castelbuono e Pollina (due comuni all’interno del parco delle Madonie), dove ancora si coltiva il Frassino da manna. I pochi ‘mannaluòri’ rimasti la ottengono praticando con una roncola delle precise incisioni sul tronco dell’albero da cui sgorga un succo inizialmente amaro. Messa ad asciugare la linfa elimina le impurità e si solidifica in stalattiti (i mannetti) dal sapore aromatico del miele che vengono poi esposti al sole per circa una settimana finché non si raggiunge il corretto livello di umidità. Un curiosità: Il nome deriva dall’ebraico Mân Hu? (cosa è?) ovvero la domanda, come narra la Bibbia, che gli ebrei stremati e affamati rivolsero a Mosè che li stava guidando nel deserto nel veder cadere dal cielo un cibo a loro sconosciuto, miracolosamente mandato da Dio.

 

Il maestro pasticcere Nicola Fiasconaro

Proprio per presentare le caratteristiche e il sapore di questo prezioso prodotto che Madre Natura ci regala (e che è tra l’altro un presidio Slow Food), i pasticceri di casa Fiasconaro e il Consorzio Manna Madonita propongono al pubblico di Golosaria il ‘doppio’ evento: ‘Il cibo degli dei: la Manna’.
L’appuntamento è per sabato 11 novembre (ore 17.45) negli spazi LAB all’interno del MiCo.
Si comincia con un dibattito alla scoperta della storia, delle tecniche di raccolta, delle caratteristiche e dei tanti possibili utilizzi in sostituzione dello zucchero di questo straordinario dolcificante naturale. E a seguire, una degustazione firmata dal giovane pasticcere Mario Fiasconaro che realizza per l’occasione una ‘gustosissima’ opera d’arte.
– – – – – – – –
Per tutti i visitatori un passaggio allo stand Fiasconaro (stand 182) è caldamente consigliato: è l’occasione per degustare i suoi famosi panettoni, a partire dal nuovo Marron Noir e dal famoso Oro di Manna.

Il lato più dolce della Sicilia
Marron Noir, il panettone col cuore di castagna – Fra le tante leccornie da gustare allo stand Fiasconaro spicca il nuovo panettone Marron Noir, nato per salutare il Natale 2017. Bello a vedersi e tutto da gustare, è un vero e proprio omaggio al Piemonte e alle sue specialità: arricchito con farina tostata di castagna e con miele di castagno, l’impasto accoglie al suo interno i più preziosi marroni della Valle Varaita (spicchio di terra in provincia di Cuneo, dove la castanicoltura ha origini antichissime) e un dosaggio calibrato di cioccolato alla gianduia. Una doppia glassatura lo rende ancora più invitante: la copertura fondente avvolge infatti una leggera crema di marroni. Il tocco finale? Un sontuoso Marron Glacé troneggia con fare autoritario sulla cima del panettone.

Oro di Manna, una bianca e dolce delizia –
Il panettone Oro di Manna è un vera e propria specialità di casa Fiasconaro. Richiama i gusti e la tradizione della terra di Sicilia e in particolare delle zona delle Madonie ed è prodotto utilizzando materie prime nobili e naturali. Viene proposto con una crema di manna spalmabile, ricoperto di glassa bianca impreziosita da una colata di mannetti e (novità di quest’anno, a innovare la ricetta) farcito con cioccolato alla gianduia. Alle qualità benefiche della manna (dolcificante naturale che permette una riduzione dell’utilizzo di zucchero raffinato) si uniscono i sapori autentici di un territorio ricco di tradizioni.
– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
L’azienda dolciaria siciliana Fiasconaro si posiziona oggi come un punto di riferimento assoluto nel settore dell’alta pasticceria. Affermata sul mercato nazionale e internazionale, è una realtà moderna e in continua espansione in cui convivono un forte spirito imprenditoriale e una costante ricerca della qualità nel pieno rispetto dei più alti standard della tradizione gastronomica italiana. Oggi i prodotti Fiasconaro, dopo aver valicato i confini siciliani, sono distribuiti su tutto il territorio nazionale, in molti Paesi europei, oltre che negli USA, in Canada, in Brasile, in Giappone, in Australia e in Nuova Zelanda.

 

Fiasconaro S.r.l. – Piazza Margherita 10, 90013 Castelbuono (PA)
Tel. 0921/677132 – [email protected] – www.fiasconaro.com

Redazione Newsfood.com

 

 

 

 

 

Related Posts
Leave a reply