Papa Benedetto XVI al VII Incontro Mondiale delle Famiglie

Papa Benedetto XVI al VII Incontro Mondiale delle Famiglie

Data: 30 maggio 2012 09.39.02 GMT+02.00
Oggetto: VII Incontro Mondiale delle Famiglie – A Milano Papa Benedetto XVI – Dichiarazione di Colombo Clerici pres. Assoedilizia
 
A s s o e d i l i z i a
In occasione dell’arrivo a Milano di Sua Santità il Papa Benedetto XVI, per il VII Incontro Mondiale delle   famiglie l’Avv. Achille Colombo Clerici, presidente di
Assoedilizia
ha dichiarato:

« La società occidentale è attraversata da due gravi crisi: quella economica e quella dei valori etici.

E sulla famiglia, che rimane il pilastro portante della società, si scaricano le tensioni più pesanti.

La famiglia, oggi, è  vissuta non più come luogo delle regole,come avveniva in passato, ma come luogo degli affetti e delle responsabilità.

Mai come ora sembra necessario un richiamo forte, un indirizzo per gli smarriti, laici o cattolici che siano, una visione di speranza: una risposta puo’ essere offerta dal settimo Incontro
Mondiale delle Famiglie voluto da papa Benedetto XVI.

Il cardinale Angelo Scola l’ha definito un “appuntamento straordinario, perché finalmente riporta la famiglia nella sua valenza oggettiva al centro del nostro dibattito e dell’attenzione
non solo ecclesiale, ma anche civile”.

Uno dei problemi concreti che affligge soprattutto la componente più sensibile ed esposta della società, i giovani – oltre al lavoro –  è la casa.

Assoedilizia, che rappresenta e difende questo bene primario, sollecita i nostri decisori, nazionali e locali, ad affrontarne il tema  incentivando la funzione sociale dei privati
nell’offerta in locazione e con concreti programmi di edilizia sociale. »

LA FAMIGLIA
(da Wikipedia)
La famiglia è l’istituzione fondamentale in ogni società umana, fondata sul matrimonio, con i caratteri della esclusività, della
stabilità e della responsabilità, attraverso la quale la società stessa si riproduce e perpetua, sia sul piano biologico, sia su quello culturale. La voce famiglia procede
dal latino famīlia, “gruppo di servi e schiavi patrimonio del capo della gens”, anche derivato da famŭlus, “servo, schiavo”. Nel campo semantico di famīlia sono inclusi anche la
sposa e figli del pater familias, a cui appartenevano legalmente.

Nella cultura occidentale una famiglia spesso è definita in modo specifico come un gruppo di persone affiliate da legami consanguinei o legali, come il
matrimonio o l’adozione o la discendenda da progenitori comuni. Molti antropologi sostengono che la nozione di “consanguineo” deve essere intesa in senso metaforico; alcuni sostengono che ci sono
molte società di tipo non occidentale in cui la famiglia è intesa attraverso concetti diversi da quelli del “sangue”.

L’art. 16 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo afferma:
    1.    Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di
razza, sesso, cittadinanza o religione. Essi hanno eguali diritti riguardo al matrimonio, durante il matrimonio e all’atto del suo scioglimento.

    2.    Il matrimonio potrà essere concluso soltanto con il libero e pieno consenso dei futuri coniugi.
    3.    La famiglia è il nucleo naturale e fondamentale della società e ha diritto ad essere protetta dalla
società e dallo Stato.

L’art. 29 della Costituzione italiana “riconosce la famiglia come società naturale fondata sul matrimonio, ordinato sull’eguaglianza morale e giuridica
dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell’unità familiare”.

Nota del Direttore di Newsfood.com: solo un Rinascimento dei Valori potrà riuscire a cercare di salvaguardare la Famiglia, asse portante di una
società basata su Valori che un giorno potranno soltanto essere rimpianti.


Foto:

Franco Nava pres. Ucid-Milano con Colombo Clerici vice pres.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento