Bergamo – In vista dell’apertura della Conferenza di Servizi sul progetto della linea ferroviaria Alta Velocità, convocata per domani mattina a Brescia (ore 10:30
nell’Aula Magna della Facoltà di Medicina – viale Europa 11), la Giunta Provinciale di oggi, su proposta dell’assessore alla Pianificazione Territoriale Felice Sonzogni, ha approvato il
documento di valutazione della tratta Treviglio-Brescia e ha espresso il proprio parere: «la Provincia – spiega l’assessore Felice Sonzogni – prende atto che il progetto così come
è stato elaborato e presentato in apertura della Conferenza di Servizi non è accettabile, in quanto non accoglie le osservazioni e prescrizioni avanzate in sede di approvazione
del progetto preliminare dalla Provincia e dai Comuni bergamaschi»

La Provincia infatti, in sede di progetto preliminare, aveva espresso il proprio parere positivo condizionato dall’accoglimento delle valutazioni e delle prescrizioni successivamente recepite
nel parere della Regione Lomabrdia e contenute nella delibera del Cipe di approvazione del progetto preliminare della linea Alta Velocità Milano-Verona.

«Nella Conferenza di domani – prosegue l’assessore Sonzogni -, diremo che una serie di quegli aspetti non sono stati inseriti nel progetto definitivo. Ci riserviamo comunque di esprimere
il parere definitivo nella seduta conclusiva della Conferenza, in relazione all’accoglimento delle richieste avanzate». I dossier infatti che Rfi presenterà domani, come elementi
aggiuntivi al progetto definitivo, potrebbero contenere quelle prescrizioni inserite da Provincia e Comuni.

«Non rinunciamo a nessuna delle questioni poste – conclude l’assessore – perché hanno un fondamento solido. Daremo un giudizio solo verso la metà di marzo quando la
Conferenza di Servizi sarà chiusa».