Parma: nasce il Consorzio Italiano per la ricerca sulla qualità e la sicurezza degli alimenti

Qualificare, razionalizzare e potenziare le attività di ricerca sulla qualità, la salubrità e la sicurezza degli alimenti. Con questo obiettivo nasce il Consorzio italiano
per la Ricerca sulla Qualità e la Sicurezza degli Alimenti, un organismo nazionale per lo sviluppo della ricerca nell’agroalimentare, che avrà sede a Parma.

Oggi, sabato 19 maggio nella sede della Provincia di Parma (p.le della Pace, 1 – Parma) l’accordo che sancirà l’avvio del percorso verso il Consorzio, verrà
sottoscritto dai ministeri delle Politiche agricole e forestali, della Salute, dello Sviluppo economico, dell’Università e Ricerca.

Alla firma, prevista per le 11 nella sala Savani, interverranno il Ministro Paolo De Castro, i sottosegretari alla Salute Gian Paolo Patta, all’Università e Ricerca Luciano Modica,
allo Sviluppo economico Marco Stradiotto.

L’incontro sarà aperto dal presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli in qualità di presidente di Europass, l’ufficio istituito dalla regione Emilia Romagna e che
ha sede a Parma, che si occupa dei rapporti fra l’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) per cogliere le opportunità offerte dall’insediamento dell’EFSA a
Parma.

Il nuovo organismo riunirà numerosi enti che fanno capo ai quattro dicasteri e costituirà un supporto efficace per il settore agro-alimentare e in particolare per il sistema
nazionale di monitoraggio e controllo della qualità e sicurezza degli alimenti. Grazie al Consorzio infatti si potranno creare le condizioni per collegare e integrare le attività
di ricerca di istituzioni diverse migliorando il rapporto fra investimenti e risultati.

Saranno presenti anche Giandomenico Auricchio, presidente di Federalimentare, i parlamentari parmigiani Carmen Motta, Albertina Soliani, Mauro Libè, e i rappresentanti istituzionali del
Comitato Europass. Oltre alla Provincia di Parma, infatti, fanno parte di Europass la Regione Emilia Romagna, le Province di Bologna, Ferrara, Modena, Piacenza, Reggio Emilia,
l’Università degli Studi di Parma, la Camera di Commercio di Parma e l’Unioncamere Regionale.

www.provincia.parma.it

Related Posts
Leave a reply