Passante di Mestre – Tondo: “La realizzazione della terza corsia è fondamentale”

Passante di Mestre – Tondo: “La realizzazione della terza corsia è fondamentale”

Udine – “Non colgo il senso dell’inchiesta disposta dal presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, sulle code dello snodo di Mestre perché è evidente che il problema sta nella
terza corsia della A4, e ciò è ancora più evidente dopo l’apertura del passante mestrino”.

Lo ha dichiarato il presidente del Friuli Venezia Giulia e commissario per la terza corsia della A4, Renzo Tondo, a proposito delle polemiche accese in seguito all’iniziativa dei vertici
dell’Anas che darà avvio ad un’ispezione per verificare le cause del maxi ingorgo avvenuto sabato 1 agosto sulla rete autostradale del Nord Est.

“Il passante di Mestre ha velocizzato tutte le percorrenze, ma il problema delle code persiste ancora a causa dell’imbuto tra lo stesso passante, che
è a cinque corsie, e l’A4 Venezia-Trieste che è invece a due – precisa Tondo -.
Per questo la realizzazione della terza corsia è così fondamentale e – rimarca il presidente – è per questo che è stato così importante ottenere il
commissariamento. I lavori sono finalmente avviati solo per questo”.

Oltre a smorzare i toni della polemica (“Io penso soprattutto al futuro e quindi a come velocizzare l’avvio lavori”), Tondo invita anche a considerare con realismo i tempi tecnici per la
realizzazione della terza corsia. “La risoluzione del problema non sarà immediata – afferma – e dovremo rassegnarci a qualche anno ancora di attesa, più di cinque sicuramente, per
ottenere la consegna della terza corsia. Giova ricordare, infatti, che verrà realizzata con i lavori in corso e non su un nuovo tracciato come è accaduto per il passante”.

L’invito è dunque a “prepararsi a convivere con qualche estate di disagi” e soprattutto a prevenirli. “Occorre fare presente – nota Tondo – che il primo agosto di quest’anno è
caduto di sabato e che quindi ci siamo trovati in una situazione ancora più complicata. Il mio appello è dunque rivolto agli automobilisti ai quali chiedo di tarare le partenze nei
momenti di minor impatto”.

Leggi Anche
Scrivi un commento