Iginio Massari

 

I migliori panettoni artigianali italiani si producono prevalentemente in Lombardia ma, anche, in Veneto e Piemonte.

 

Questo è il dato emerso dal risultato della finale della 5^ edizione di Panettone Day 2017, la manifestazione che ogni anno seleziona i migliori panettoni italiani. Infatti, la giuria presieduta dal maestro per antonomasia, Igino Massari, e formata dai pastry chef Sal De Riso, Alessandro Servida e Giuseppe Zippo e dalla food blogger Chiara Maci, dopo aver assaggiato e giudicato i 20 panettoni tradizionali e i 5 panettoni creativi dolci, giunti in finale di un concorso che ha avuto inizio nella scorsa primavera, hanno deciso che il migliore panettone tradizionale lo fa Giancarlo Maistrello, della Pasticceria Maistrello di Villaverla, in provincia di Vicenza, aggiudicando così, l’ambito titolo di “Miglior Panettone Tradizionale”.

Giancarlo Maistrello

 

La creazione di Maistrello ha praticamente sbaragliato l’agguerrita pattuglia degli sfidanti, grazie all’aspetto, al colore, alla cottura, alla dolcezza, alla qualità degli ingredienti e alla bontà. Invece il titolo di “Migliore panettone creativo dolce”, è stato assegnato ad Adriano Anastasio della Pasticceria Adriano di Seriate, in provincia di Bergamo, grazie al suo panettone al tè verde e fragole … che rappresenta “un incontro tra Oriente e Occidente”.

La classifica finale della categoria “panettone tradizionale”, vede classificati, alle spalle di Maistrello, tre pasticceri bergamaschi: Fabio Luigi Gotti, di Bontà del Grano, di Scanzorosciate, al secondo posto; Matteo Gamba, del panificio artigianale F.lli Gamba di Bergamo (4° posto) e Andrea Carrara, Pasticceria Palma Il Vecchio, di Serina, in provincia di Bergamo, al 5° posto ed Elio Mattiauda, della Pasticceria Dolce Idea, di Boves, in provincia di Cuneo, terzo classificato.
Tutti questi panettoni – tradizionali e creativi -, insieme agli altri 20, più quello prodotto dal vincitore dell’anno scorso, il pugliese Giuseppe Zippo (che nel 2016 confermò la bravura dei pasticceri meridionali nel produrre il dolce tipico meneghino), dal 5 ottobre saranno disponibili nel “Temporary Store Panettone Day”, allestito a Milano in Corso Garibaldi 42. Questo temporary resterà aperto sino al 31 ottobre, per dare la possibilità agli appassionati di questo dolce che per secoli, per i milanesi, è stato l’immancabile dolce delle festività natalizie ma che, adesso è praticamente disponibile tutto l’anno, di poter gustare ed acquistare (al prezzo promozionale di 10 euro nella pezzatura da 500 grammi) i 26 migliori panettoni artigianali italiani, secondo il concorso Panettone Day 2017, competizione riservata agli addetti del settore promossa da Braims (azienda produttrice di materie prime per la pasticceria) e Novacart (leader nella produzione di stampi di carta per la cottura dei dolci) in collaborazione con Giuso, Cast Alimenti e Sweety of Milano.

Adriano Anastasio

Durante la serata di inaugurazione del Temporary store di Panettone Day, il presidente della giuria, Igino Massari, farà un po’ da anfitrione alle golose variazioni sul tema panettone realizzate dai finalisti del concorso Panettone Day 2017, offrendo anche un saggio della sua grande conoscenza di materie prime. Nella stessa occasione, il bartender Andrea Paci presenterà “L’aperitivo è candito”, con un cocktail studiato apposta per questo evento, e a base di “Storico vermouth di Torino” prodotto da Cocchi.

Questi i finalisti di Panettone Day, che saranno presenti nel temporary store di Milano:
Antonio Bellavia di Eredi Vincenzi Bellavia di Napoli;
Piero Bertoli, della pasticceria Bertoli, di Varallo;
Mario Caretto, della pasticceria Caretto di Surbo;
Andrea Carrara, della Pasticceria Palma il Vecchio di Serina;
Nino Crispo, de La Fonte Dolciaria di Airola;
Matteo Gamba, del panificio artigianale F.lli Gamba di Bergamo;
Santo Giarrusso, della Pasticceria Pasubio di Catania;
Fabio Gori della Casa del Pane di Pontedera;
Fabio Luigi Gotti, di Bontà del grano, di Scanzorosciato;
Giancarlo Maistrello, della Pasticceria Maistrello di Villaverla;
Silvano Marinozzi della Fratelli Marinozzi di Corridonia,
Elio Mattiaudia della pasticceria Dolce Idea di Boves;
Federico Molinari, della pasticceria Molinari, di Villafranca;

Panettone Day

Domenico Napoleone, della pasticceria F.lli Napoleone di Rieti;
Marco Panisi, della Forneria Panisi di Novellara;
Silvia Perissinotto, della pasticceria Adriana di Villorba;
Marco Salvotelli della società Miralago, di Bondone;
Francesco Stabile, della pasticceria Piemontese di Bruino;
Roberto Tonini, dell’antica bottega del fornaio, di Massalombardia;
Fabio Vacchiano, del bar pasticceria Vacchiano di Camposano;
Adriano Anastasio, della Pasticceria Adriano, di Seriate;
Giovanni Bertolini, della Casa del dolce di San Bonifacio;
Francesco Di Rosa, da Di Rosa di Giuliano in Campania;
Antonio Russo, di Nu Poc e Napule di Bologna;
Giuseppe Sacchero, della pasticceria Sacchero di Canale;

Maria Michele Pizzillo
Newsfood.com