La Commissione Europea ha lanciato un nuovo programma per assicurare un’esplorazione più sicura ai minori che navigano su Internet.

L’iniziativa permetterà, attraverso il finanziamento di 55 milioni di euro, di creare una serie di punti di contatto nazionali per avere una risposta su come navigare on line in
sicurezza e a cui segnalare i contenuti illeciti e i comportamenti dannosi sul web, con particolare riferimento al materiale pedo-pornografico e alle manipolazioni psicologiche sui minori a
scopo sessuale.

Ampio spazio anche all’autoregolamentazione attraverso il coinvolgimento dei minori e dei genitori nella creazione di un ambiente più sicuro di navigazione nella rete.

Le migliori pratiche registrate nei centri di sensibilizzazione nazionale creati ad hoc verranno poi scambiate e sarà messa in atto un’opera di sensibilizzazione del pubblico attraverso
interventi destinati ai minori, ai loro genitori e agli insegnanti.