Milano, 7 gennaio 2018
Su espressa autorizzazione dell’autore, pubblichiamo alcuni testi informativi che riteniamo importanti per gli imprenditori che dovessero trovarsi in difficoltà con la gestione finanziaria della loro impresa. Newsfood.com si limita a far conoscere nuove opportunità ma non è responsabile di eventuali problematiche che dovessero sorgere tra i nostri lettori e la società di consulenza qui citata.
Giuseppe Di Domenico:

Centinaia di volte mi sono trovato a dover rispondere a questa domanda e ogni volta ho cercato di entrare più nel dettaglio, per chiarire a chi era di fronte a me il motivo per il quale la sua azienda non poteva essere più finanziata.

L’ho fatto perché, quando la banca ti rifiuta un prestito, solitamente non ti da grosse spiegazioni.

Il direttore resta sul vago, parla di rating basso, di mancanza di garanzie, di assenza dei requisiti necessari… si ma… tutte quelle cose le sapeva anche prima di farti presentare tutti i documenti, di costringerti a pagare qualcuno per prepararti un business plan, di restare in attesa ad aspettare per mesi.

Che senso ha avuto tutto quel lavoro?

La verità è che le regole del sistema bancario sono state rivoluzionate negli ultimi 10 anni e ancora oggi l’opera non è ancora stata completata.

In piena crisi mondiale, le prime aziende a subire il peso degli errori di gestione sono state proprio le banche. Per questo sono state introdotte regole nuove, più rigide, per salvare il sistema bancario.

“E che me ne frega? Io volevo solo un chirografario per pagare i debiti con i fornitori.”

Lo so, ci sto arrivando.

Il problema è che queste regole impattano direttamente sulle scelte di erogazione del credito, sui requisiti richiesti ai clienti e sulle condizioni che un imprenditore deve rispettare per poter essere finanziato.

Ma le cattive notizie non sono finite qui.

Nell’ultimo anno sono state introdotte nuove regole, ancora più stringenti, che le banche hanno trasformato in circolari interne e che hanno raggiunto le filiali proprio a cavallo dell’anno.

Le banche sono pronte a chiudere ancora un po’ i rubinetti del credito.

Nel video che potrai guardare cliccando sul link che trovi in fondo alla mail, ti rivelo le informazioni riservate sul mondo bancario che sto raccogliendo parlando ogni giorno con centinaia di direttori di filiale, gestori e capo area di ogni banca nazionale.

Non ti parlerò di scenari macro economici, operazioni societarie o argomenti simili, ma delle tendenze in atto nel sistema bancario che avranno un impatto diretto sul tuo rapporto la banca e sul modo in cui ti viene concesso di utilizzare le linee di credito.

In pratica capirai cosa sta per accaderti.

Cercherò di addentrarmi nei cosiddetti “ordini di scuderia”, nelle indicazioni ricevute dai direttori delle filiali che avranno un impatto diretto sulla tua azienda.

Ti spiegherò perché devi prepararti a ricevere, nei prossimi mesi, un invito in sede o una telefonata per riorganizzare l’esposizione finanziaria della tua azienda nei confronti della banca e come è meglio che tu ti comporti quando succederà.

In pratica andremo ad analizzare gli ordini ricevuti dai direttori di filiale che ridurranno il credito alle aziende e metteranno in ginocchio il 79% degli imprenditori entro i prossimi 18 mesi.

Andremo a scoprire quello che puoi fare, le contromisure che puoi prendere e il modo in cui dovrai organizzare le tue entrate e le tue uscite di cassa per non farti cogliere impreparato da una richiesta di rientro del fido, da una riduzione del castelletto per l’anticipo delle fatture o delle ricevute bancarie

Ma, soprattutto, come puoi farlo senza sacrificare i beni della tua famiglia per offrirli in garanzia dietro richiesta del direttore.

Trovi tutto in questo video.

“E se volessi chiedere il tuo aiuto?”
“Se la mia azienda fosse già in crisi e dovessi decidere che strada prendere?”
“Se non riuscissi a pagare regolarmente i miei debiti?”

Se vuoi approfondire in maniera specifica la situazione della tua azienda, puoi richiedere una CONSULENZA GRATUITA.

Riceverai in omaggio l’ANALISI DIAGNOSTICA StratExit™ realizzata da uno dei miei collaboratori sulla base delle informazioni raccolte e analizzate nel corso di un’approfondito colloquio telefonico.

Scoprirai quello che è possibile fare, come intervenire, qual è la direzione migliore da prendere e come agire applicando i principi del Metodo Di Domenico Debiti™, l’unico metodo scientifico per la risoluzione dei problemi finanziari delle piccole e medie imprese.

Un Metodo testato su più di 1.700 casi reali e in 79 settori differenti.

Richiedi ORA il tuo COLLOQUIO RISERVATO con uno dei consulenti per scoprire quali soluzioni specifiche possono risolvere il tuo problema e se è possibile applicare anche alla tua azienda i principi del Metodo Di Domenico Debiti™.

Prenota ORA l’appuntamento, ricevi gratis l’ANALISI DIAGNOSTICA StratExit™ e scopri se sei ancora in tempo per poter salvare tutto quello che hai costruito con fatica.

 

 

  Studio GD e Associati, Via Al Forte n. 3, 6901 Lugano, Switzerland
Giuseppe Di Domenico
Account Manager in Di Domenico & Associati –
Autore del libro Aziende che si finanziano da sole

Redazione Newsfood.com