Piemonte: Firmato il protocollo d'intesa per il monitoraggio degli incendi boschivi

Torino: E’ stato sottoscritto a Verbania Pallanza, nei locali di Villa Taranto, sede della Prefettura della Provincia del Verbano Cusio Ossola, il protocollo operativo tra
il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (Cisom) ed il coordinamento Provinciale del Corpo Forestale dello Stato del Vco, inerente le attività di avvistamento e
monitoraggio degli incendi boschivi sul territorio provinciale per la prossima campagna anti incendi boschivi.

La sigla del protocollo è avvenuta alla presenza dell’assessore regionale alla Protezione Civile, Luigi Sergio Ricca: “Si tratta – ha spiegato Ricca – di
una convenzione molto importante che permette una stretta collaborazione fra le strutture regionali di Protezione civile, il Corpo Forestale dello Stato e il Corpo Italiano di Soccorso
dell’Ordine di Malta, moltiplicando gli sforzi per il monitoraggio del territorio. Il settore regionale di Protezione civile, in accordo con la direzione nazionale del Cisom,
potrà richiedere per operazioni ritenute strategiche, l’intervento di unità strumentalmente organizzate dell’Ordine di Malta che metterà a disposizione
il proprio personale ed i propri mezzi”.

In particolare i servizi prestati dal Cisom prevedono il monitoraggio del territorio per la previsione e la prevenzione dei rischi, sulla base di programmi definiti dal Settore
Protezione Civile, la ricognizione necessaria per acquisire informazioni e prevenire l’emergenza, la messa a disposizione di strutture speciali per l’assistenza
socio-sanitaria in situazioni di emergenza da concordare con il 118 regionale.

L’accordo prevede anche l’impiego di unità speciali utilizzabili in modo individuale o a supporto ed integrazione di altre risorse impegnate sul territorio: si tratta
di due velivoli (un aereo Icp Savannah Vg e un aereo Icp Superbingo in versione anfibia), un natante (motovedetta ex Cp classe 6000 di stanza a Baveno) e un autocarro Iveco allestito a
postazione medica mobile.

Infine è opportuno ricordare che l’Ordine di Malta e la Repubblica Italiana hanno da tempo (in data 28 gennaio 1991) sottoscritto un accordo in materia di assistenza in
caso di gravi emergenze determinate da eventi naturali o dovute all’attività dell’uomo. In particolare l’art 2 dell’accordo prevede che predetta
assistenza, per parte del Sovrano Militare Ordine di Malta, avvenga tramite le proprie strutture internazionali, tra le quali figura l’Associazione dei Cavalieri Italiani del
Sovrano Militare Ordine di Malta, ente pubblico di diritto maltese, operante in Italia nel settore del soccorso e della protezione civile tramite la propria struttura denominata Corpo
Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta.

Related Posts
Leave a reply