Torino, 1 Ottobre 2007 – Ad Alpi365 Expo, nello Stand n° 6 Piazza abitabilità A, sarà presentato il progetto «TRANSALPRO – Rete transfrontaliera a
supporto del sistema economico dei territori montani» del quale «l’Agenzia regionale per gli insediamenti montani» è la struttura operativa di promozione.

Fondata nel 2005, la sua missione è quella di accompagnare la creazione di nuove imprese, attrarre risorse verso aree geografiche marginali e aiutare la crescita delle imprese che
operano in montagna. L’Agenzia regionale, supportata dal Formont (il Consorzio per la formazione professionale delle attività di montagna), lavora in sinergia con tutti gli attori
economici (enti, istituzioni, associazioni) che operano sul territorio della montagna piemontese e agisce in partnership con strutture che si occupano di sviluppo imprenditoriale, in particolar
modo, in Francia, con Maurienne Expansion. Dopo 20 mesi di attività, l’Agenzia ha realizzato oltre 160 contatti con potenziali imprenditori, distribuiti sui tre sportelli presenti sul
territorio regionale.

Circa il 48% degli utenti si è rivolto all’agenzia per avviare un percorso di creazione d’impresa, il 25% per un progetto di riqualificazione dell’azienda, il 21% per avere informazioni
ed il 6% per trasferire la propria attività. Di questi contatti, circa la metà sono già stati risolti con successo, mentre gli altri sono in fase di elaborazione del
progetto o in attesa dell’apertura del nuovo PSR (Piano di sviluppo rurale), in modo particolare gli interessati al settore agricolo. Come emerge dai dati raccolti, l’utente tipo dell’Agenzia
è di sesso maschile (sono infatti circa il 65% gli uomini che si sono rivolti all’Agenzia) ed ha un’età compresa tra i 30 ed i 40 anni (36%). Seguono di poco i più giovani,
tra i 20 e i 30 anni, che sono intorno al 30% degli utenti totali. Ad Alpi365 Expo saranno presenti anche i Gruppi di azione locale (Gal) società a partecipazione pubblica espressione
degli operatori locali di un determinato territorio. Questi organismi elaborano un programma di interventi innovativo (Piano di sviluppo locale) mirato alla valorizzazione delle risorse
specifiche dell’area, a partire dalla analisi dei punti di forza e di debolezza di quest’ultima.

«Assopiemonte Leader» è invece l’associazione nata tra i dieci Gruppi di azione locale piemontesi che attuano l’iniziativa dell’Unione europea Leader (Liasons entre actions
de developpement de l’economie rurale), presente alla biennale delle montagne in collaborazione con la Regione Piemonte con uno stand nell’area progetti Abitabilità. Nello spazio
espositivo sono evidenziate le iniziative di sviluppo integrato e sostenibile che, grazie al coinvolgimento diretto degli enti locali e del mondo delle imprese, contribuiscono alla crescita
economica e sociale delle aree montane e collinari. L’associazione, in collaborazione con l’assessorato allo Sviluppo della montagna e foreste, organizza per venerdì 5 ottobre alle ore
18,30 all’interno dello Spazio incontri B, una tavola rotonda dal titolo «Servizi alla popolazione e alle imprese, quali opportunità per le zone rurali?», coordinata dal
giornalista del Sole 24 ore Adriano Moraglio.

Parteciperanno l’assessore regionale allo Sviluppo della montagna, Bruna Sibille, il direttore tecnico del Gal Appennino genovese, Angela Rollando, per illustrare l’esperienza Leader
nell’ambito dei servizi alla popolazione; Bianca Facciotto sull’apertura di un micronido, Carla Perno, del Consorzio Formont, con i primi risultati dell’Agenzia per gli insediamenti montani,
Roberto Moriondo del Settore sistemi informativi della Regione Piemonte relativamente all’introduzione della banda larga e dei sistemi wireless, l’assessore all’informatizzazione della
Provincia di Biella, Davide Bazzini, per descrivere esempi applicativi della banda larga nei territori montani, Bianca Eula, della direzione Economia montana e foreste per illustrare le
novità del Piano di sviluppo rurale 2007-2013. Concluderà l’incontro Beppe Ballauri, presidente di Assopiemonte Leader.