Più rischi per la salute dei figli se i padri sono obesi

Più rischi per la salute dei figli se i padri sono obesi

Per i bambini, non è pericolosa solo l’obesità della madre: anche i chili di troppo del padre mettono a repentaglio la salute.

A dirlo, uno studio dell’Università di Adelaide, diretto dal dottor Hassan Bakos e presentato al convegno attuale della Fertility Society of Australia, in corso a Perth.

I ricercatori hanno esaminato 300 coppie iscritte in una clinica di di fecondazione assistita; tutte erano sotto trattamento di fecondazione in vitro o di iniezione di sperma e più del
70% degli uomini erano sovrappeso od obesi.

Esaminando la salute dei potenziali padri ed i risultati del programma di fertilità, gli scienziati hanno notato come, al crescere della massa corporea dell’uomo, diminuiscono le sue
possibilità di riprodursi.

Spiega il dottor Bakos: ” Chiaramente le scelte di stile di vita non debbono essere limitate al partner femminile, quando una coppia si sforza di realizzare il sogno di avere un bimbo sano. E’
ben noto che un peso sano per le donne che si sottopongono a concezione assistita migliora i tassi di gravidanza clinica, ma gli effetti dell’obesità maschile sui risultati di una
gravidanza finora non erano così chiari”. L’urologo ha anche fatto notare come un eventuale eccesso di peso non abbia effetto sulle prime fasi di sviluppo dell’embrione. Ma i problemi
emergono presto: “Tuttavia dopo quattro o cinque giorni dalla divisione delle cellule embrionali, quando entra in gioco l’influenza genetica del padre, vi è evidenza di sviluppo
danneggiato”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento