Premio Biol: Sabato 12 la proclamazione dei vincitori

Si scopriranno sabato 12 maggio, alle 11 in Camera di Commercio di Bari, i migliori oli biologici al mondo. E anche il miglior extravergine pugliese. Si conclude infatti la fase concorsuale
della XII edizione del Premio Biol, l’unico concorso internazionale riservato ai migliori extravergini biologici organizzato dalla Camera di Commercio di Bari con il coordinamento tecnico
del CiBi e il patrocinio di Ministero dell’Agricoltura e Regione Puglia.

La cerimonia di proclamazione dei vincitori e consegna dei premi da parte del presidente della Camera di Commercio Luigi Farace avrà un’appendice biologica nell’ambito della
rassegna comunale ”L’Ospite Bambino”: dalle ore 10 alle 20, in Piazza Eroi del Mare, cicli di minispettacoli ”Il Minestrone con il Biol” a cura del gruppo teatrale
modenese Koiné: rappresentazione che coinvolge sia 46 alunni della elementare “Verdi” di Andria sia 146 della elementare “Cianciotta” di Bitetto, diretta da
Michele Trotta, che hanno già svolto approfondimenti sull’olivicoltura. In contemporanea, mercatino dei produttori biologici pugliesi e Dop Terra di Bari a cura del Consorzio
Puglia Natura. Stand e spettacoli saranno poi replicati dalle 10 alle 20 di domenica 13 in piazza Ferrarese.

La Giuria internazionale ha valutato gli oli nei panel test svoltisi durante il BiolTour, l’innovativa formula che attraverso un viaggio in nave ha reso la manifestazione itinerante lungo
quella culla dell’olivicoltura che è il Mediterraneo, in una settimana di convegni, premiazioni, degustazioni e visite aziendali tra Sicilia, Grecia e Turchia.

Quest’anno gli extravergini biologici ammessi alla fase finale dopo preselezioni in Italia e all’estero, sono stati circa 300, provenienti da 20 Paesi: Albania, Arabia Saudita,
Argentina, Australia, Croazia, Cile, Egitto, Germania, Grecia, Giordania, Israele, Libano, Nuova Zelanda, Palestina, Perù, Portogallo, Spagna, Turchia, Usa. La giuria internazionale
assegna il Premio Biol, rivolto al migliore olio extravergine biologico imbottigliato all’origine e pronto per la commercializzazione; il Biolpack, per il miglior packaging, ossia il
confezionamento di prodotto con il migliore design e la più esauriente etichettatura (deciso da una specifica giuria formata da esperti in comunicazione, in etichettatura e da
consumatori); il Biolblended, premio per il miglior blended, cioè il prodotto finito (e quindi imbottigliato) commercializzato con marchi non del produttore, ma che abbia comunque
origine e qualità certa. Più il BiolKids, un nuovo premio assegnato da una giuria di ragazzi, il BiolPhoto e vari riconoscimenti territoriali.

Il Premio Biol – che a settembre editerà la Guida internazionale dei migliori extravergini biologici dell’anno, da presentare alla prossima Fiera del Levante di Bari e al Sana di
Bologna – è patrocinato anche da Ifoam, Coi e si svolge in collaborazione con enti locali e vari organismi di settore tra cui Provincia di Bari, Comune di Andria, Aiab Puglia, Icea –
Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, Iamb, ACU – Associazione Consumatori Utenti, Consorzio Puglia Natura.

www.premiobiol.it

Related Posts
Leave a reply