I nomi dei debitori non saranno più pubblicati negli atti delle vendite giudiziarie e delle aste on line, è quanto stabilito dal Garante della privacy in un recente provvedimento
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

Stesso trattamento di tutela verrà riservato a eventuali terzi che compaiono negli atti, senza che la legge lo imponga. La cancelleria potrà in ogni caso soddisfare gli interessi
di coloro che intendono acquisire i beni fornendo loro le generalità del debitore ed eventuali maggiori informazioni.

La nuova normativa intende bilanciare le esigenze di pubblicità degli atti e i diritti delle persone sottoposte al processo esecutivo. Una copia del provvedimento è stata inviata
al Ministero della Giustizia e al Consiglio Superiore della Magistratura.