Processo GEA, PM: «procedere contro Capello e Giraudo perché reticenti»

La Procura di Roma intende procedere nei confronti di Fabio Capello e dell’ex-dirigente Juve Antonio Giraudo per il reato di falsa testimonianza a proposito delle dichiarazioni rese oggi
nell’ambito del processo alla Gea, la società coinvolta nello scandalo Calciopoli.

Il pm romano Luca Palamara ha chiesto l’acquisizione dei verbali riguardanti le deposizioni rese oggi da Capello e Giraudo in quanto il magistrato ritiene che le testimonianze siano reticenti.
Secondo il pm Capello ha reso una testimonianza piena di «non so» e «non ricordo», mentre Giraudo avrebbe fatto dichiarazioni difformi da quelle rese in precedenza da
Trezeguet su un incontro tra il campione francese e Luciano Moggi per trattare il rinnovo del contratto alla Juve. Su questo punto, secondo il magistrato, Giraudo non avrebbe detto la
verità.

Related Posts
Leave a reply