Puegnago del Garda: Il PGT delle colture specializzate (vigneti, oliveti, frutteti, cerealicoli, ecc.)

Puegnago del Garda: Il PGT delle colture specializzate (vigneti, oliveti, frutteti, cerealicoli, ecc.)

Castello di Puegnago del Garda, lunedì 6 settembre, ore 18,00

Convegno: “Promuovere l’extravergine d’oliva italiano, le Dop e il territorio. La filiera olearia nel Garda Bresciano”

Premessa:

La valorizzazione e la tutela del paesaggio, urbano ed agricolo, è diventato in questi anni un tema centrale all’interno delle politiche urbanistiche odierne, di cui le amministrazioni
locali devono farsi costantemente carico. Durante la 35° fiera di Puegnago del Garda lo studio di consulenza e progettazione urbanistica CPU dell’Arch. Alessandro Magli ha presentato uno
strumento urbanistico dedicato alle colture specializzate, rispondendo alla necessità di gestire e tutelare non solo il tessuto urbano ma anche il paesaggio agricolo, parte fondamentale
del complesso “sistema territoriale”.

Incontriamo l’Arch. Alessandro Magli dopo il suo intervento e lasciamo a lui il compito di presentarci il progetto.

Arch. Alessandro Magli, innanzitutto cosa intende per PGT delle colture specializzate?

Il PGT delle colture specializzate (vigneti, oliveti, frutteti, cerealicoli ecc.) è uno strumento urbanistico che ha la finalità di disciplinare in maniera sostenibile il sistema
agricolo e di conservare i paesaggi rurali, rapportandoli alle dinamiche odierne. Esso non deve essere concepito come un mero insieme di norme, ma bensì inteso come un processo che parte
dalla conoscenza del territorio, attraversa la pianificazione e si conclude con la determinazione di indirizzi di tutela e salvaguardia del patrimonio agricolo e degli annessi fabbricati.

Come funziona il PGT delle colture specializzate?

Il PGT delle colture specializzate è supportato da un software GIS in grado di gestire i differenti strati informativi ed integrare i dati per comprendere pienamente il territorio e le
sue specificità. Le informazioni relative al tipo di coltura vengono integrate a quelle inerenti il suolo e la geomorfologica e insieme alle condizioni climatiche ci aiutano a cogliere
le peculiarità del terreno, ma nello stesso tempo anche i suoi limiti e a sviluppare politiche di consolidamento.

Avete già realizzato qualche PGT di questo tipo oppure il progetto è ancora in via sperimentale?

In occasione della 35° mostra di Puegnago del Garda abbiamo presentato il PGT del Vino e dell’Olio utilizzando Puegnago del Garda quale caso studio, ma non abbiamo ancora avuto modi di
sperimentarci ampiamente. In questa occasione abbiamo mappato i vigneti DOC, DOCG e destinati alla produzione di vino da tavola, abbiamo determinato i vitigni principali, e georeferenziato le
aziende produttrici di vino e di olio per individuare le potenzialità territoriali. Il nostro studio ha inoltre proposto degli indirizzi di tutela per i fabbricati (es:capannoni
agricoli, cascine) in cattive condizioni e messo in evidenza la necessità di utilizzare tecniche architettoniche sostenibili e ad impatto zero, in grado di integrarsi completamente con
il paesaggio. Questo tipo di informazioni possono poi essere sovrapposte a dati di natura geo-morfologica e climatica attraverso l’utilizzo del software WineGis e aiutarci a comprendere meglio
il paesaggio agricolo.

Che cosa è Winegis?

Il sistema Winegis è un modello di gestione delle informazioni territoriali nato con l’obiettivo di integrare i dati relativi ai terroir vitivinicoli all’interno di un moderno Sistema
Informativo Geografico. Attraverso l’utilizzo delle viste, WineGis è capace di integrare le informazioni riguardanti i territori vitivinicoli con quelle riguardanti le attività
ricettive ed il territorio urbano; sovrapporre informazioni che si riferiscono alle aree agricole con dati di natura geografica (orografia, idrografia), geo-morfologica, pedologica e climatico;
elaborare carte tematiche di comprensione del territorio (la carta delle esposizioni, la carta delle fasce altimetriche, la carta delle pendenze, la carta delle insolazioni).

Può essere considerato come un database territoriale digitalizzato?

In realtà WieGis è molto più di un database territoriale. Esso è un Sistema Geografico Territoriale che ha la capacità di gestire differenti tipi di
informazioni integrandole simultaneamente e garantendo una lettura trasversale del territorio e delle sue caratteristiche agricole. Il PGT delle colture specializzate, insieme ai sistemi GIS
consente agli enti locali, alle amministrazioni comunali e ai consorzi di governare meglio il suolo, di monitore le pressioni esercitate su di esso e di aggiornare costantemente gli strati
informativi geografici.

Arch. Magli pensa che il PGT delle colture specializzate possa avere successo nel campo della pianificazione territoriale?

Si, credo che il PGT delle colture specializzate sia un strumento di completamento dell’attuale Piano di Governo del Territorio, previsto dalla L.R. n° 12/2005, ed elemento necessario per
quelle amministrazioni comunali che hanno ampie fette di territorio non urbanizzato. A partire dalla nuova legge urbanistica regionale lombarda (L.R. n.12/2005), l’adozione di strumenti
urbanistici ad hoc, quale il Piano di Governo del Territorio (PGT), particolarmente dedicati alle colture specializzate, e l’utilizzo dei Sistemi Informativi Geografici, quali il WineGis,
consentono di inserire appieno il paesaggio agricolo all’interno dalle politiche territoriali.

C.P.U. ENGINEERING – Consulenza Progettazione Urbanistica
Via Obici 14, Orzinuovi 25034 (BS) – Tel. 030 941567 – Fax. 030 944121
[email protected]

Giuseppe Danielli
Newsfood.com

Related Posts
Leave a reply