Firenze, 2 Luglio 2007 – I lavoratori addetti al servizio di pulizia e alle altre attività ausiliarie nelle scuole toscane dovranno essere assunti a tempo indeterminato nei tempi
pù brevi possibili. E’ questo il risultato dell’incontro fra l’assessore all’istruzione, formazione e lavoro Gianfranco Simoncini, i sindacati di categoria di Cgil e Cisl e il direttore
dell’Ufficio scolastico regionale Cesare Angotti.

Nel corso dell’incontro, che fa seguito a una richiesta dei sindacati, è stato fatto il punto sulla vicenda, che coinvolge circa 1000 dipendenti in tutta la regione. Al centro della
vicenda, il passaggio dei lavoratori alle dipendenze della nuova ditta vincitrice dell’appalto, l’associazione temporanea di imprese Miorelli Palmar.

‘Abbiamo ribadito – spiega l’assessore al lavoro Gianfranco Simoncini – la necessità di dare seguito nei tempi più brevi all’accordo sottoscritto lo scorso maggio da impresa,
sindacati e ufficio scolastico regionale. In particolare si sottolinea l’importanza di salvaguardare i livello occupazionali garantendo, così come concordato, le assunzioni a tempo
indeterminato dei lavoratori provenienti dalle precedenti gestioni. Peraltro questo è un vincolo presente anche nel capitolato di appalto e che deve essere rispettato’

Nei prossimi giorni sono previsti incontri fra azienda e organizzazioni sindacali per verificare il rispetto degli obblighi contrattuali. Oltre all’Ufficio scolastico regionale, che assicura il
costante monitoraggio del processo di passaggio dei lavoratori alla ditta appaltatrice, anche l’assessorato regionale seguirà gli sviluppi della vicenda.

Barbara Cremoncini

www.regione.toscana.it