Viaggi in libertà in territori del vino

Vedi altri itinerari: Discovering Bubbles

Giampietro Comolli
Newsfood.com

 

 

Quaron 2016 Borgo dei Posseri

Muller Thurgau Igt Vigneti delle Dolomiti

Il Trentino è sinonimo di Muller Thurgau, forse sì, sicuramente la sua patria più importante, la val di Cembra, ma è un vitigno oramai diffuso in tutta la val d’Adige. Il nome doppio prende origine dal suo scopritore e dal luogo delle prime sperimentazioni, mister Muller e la località Thurgau.

E’ un vitigno di incrocio fra il Riesling tedesco (renano) e un altro vitigno prealpino svizzero lo Chasselas, da sempre uva da tavola, spesso consumata appassita in inverno. E’ una uva che cresce bene in zone fredde, anche in altitudine, non ha bisogno di presidi e controllo di parassiti, matura lentamente ance con poco sole. E’ molto diffuso in Germania e spesso è confuso o assimilato al Riesling e al Silvaner.

Borgo dei Posseri – Vigneti

Ci troviamo nei “Vigneti delle Dolomiti” dove da sempre si coltiva la vite, fin dall’età del Bronzo (1600 a.C.). Le sponde e le rive di Ledro erano vitate già allora.

In epoca Retico-Etrusca anche la val di Cembra era coltivata a vigneti. Una Situla del IV sec a.C. riporta una iscrizione che inneggia al consumo didattico a tavola del vino. Interessante la stele funeraria di un commerciante trentino di vini del III° sec d.C., tale Tenatius Essimnus, trovata a Passau in Germania. Sono del XII° sec invece le prime norme disciplinari, come riportano gli Statuti Trentini, che vietano l’importazione di altre uve in trentino per tutelare la produzione locale. Molto significative, poi, le note sul valore economico e sui vini trentini consumati durante il Concilio di Trento. Vino e tradizione in Trentino sono una cosa sola, come tutela e anche ricerca scientifica sperimentale che consente oggi di produrre i vini giusti per ogni valle.

Anche Ala, antica borgata contadina, oggi ha vigneti di qualità e vini di ottima fattura, ed eleganza.   Borgo dei Posseri è una realtà interessante, in località Pozzo, dove il vino, nel rispetto della tradizione viticola e nel rispetto della naturalità produttiva, sappia esprimere e trasferire tutto il patrimonio del luogo, del terreno e degli uomini che vi lavorano. Produce il Pinot Nero Paradis 2016 igt Vigneti delle Dolomiti e Sauvignon Furiél 2016 IGT Vigneti delle Dolomiti.

Quaron 2016 Borgo dei Posseri, Muller Thurgau Igt

Nella seduta degustativa nella sede camerale di Trento abbiamo assaggiato il Muller Thurgau Quaron 2016 IGT Vigneti delle Dolomiti. Quaron nasce in vigne poste in zone diverse lungo il fiume Adige, lungo un ripido colle fra San Valentino e valle dei Ronchi.

 

 

 

 

Il Quaron 2016 Muller Thurgau Igt Vigneti delle Dolomiti è ottenuto da uve Muller Thurgau in purezza, ha un bel colore giallo paglierino nitido e pieno. Sprigiona i classici profumi intensi di fiori bianchi, di caprifoglio e di ginestra.  Elegante e corposo, armonioso con acidità non invadente, titolato e dai caratteristici sapori aromatico ma asciutto con retrogusto piacevole e delicatomorbido

 

 

Azienda Agricola Borgo dei Posseri,

Pozzo Basso, 1 – 38061 Ala (TN) – Italia

Ph-Fx: +39 0464 67 18 99 – www.borgodeiposseri.com

 

 

 

Giampietro Comolli

Economista Agronomo Enologo Giornalista
Libero Docente Distretti Produttivi-Turistici

Editorialista Newsfood.com
Economia, Food&Beverage, Gusturismo
Curatore Rubrica Discovering in libertà
Curatore Rubrica Assaggi in libertà

 

 

Redazione Newsfood.com – Contatti