Ragazze: la mancanza del padre biologico accellera l’arrivo della pubertà

Ragazze: la mancanza del padre biologico accellera l’arrivo della pubertà

Negli ultimi anni, le statistiche mediche hanno mostrato un deciso abbassamento dell’età della pubertà delle ragazze. A riguardo, studiosi e dottori hanno proposto varie ipotesi.

Ora, al ventaglio delle supposizioni si aggiunge quella che indica il colpevole del fenomeno nella mancanza del padre biologico.

Questa l’idea portata avanti da una ricerca dell’Università della California (sezione Berkeley School of Public Health), diretta dalla professoressa Julianna Deardorff e prossimamente
pubblicata sul “Journal of Adolescent Health”.

Il team della professoressa Deardoff ha lavorato in tandem con il Kaiser Permenente, esaminando 444 bambine di età compresa tra i 6 e gli 8 anni. Tali volontarie sono state seguite fino
allo sviluppo, con i ricercatori che tenevano conto di relazioni familiari, massa corporea (BMI) e cambiamenti fisiologici.

In questo modo, si è notato come le 80 bambine che vivevano in famiglie prive del padre biologico vi era un’anticipazione dei tempi di sviluppo e, soprattutto, nei segni a esso legati.

Inoltre, le ragazze provenienti da famiglie a più alto reddito erano soggette a sviluppo precoce del seno, mentre le giovani di famiglia afro-americana erano interessate da sviluppo
precoce dei peli pubici.

Queste le osservazioni; riguardo alla loro spiegazione, la professoressa Deardorff e colleghi non hanno conclusioni definitive

Alcuni ritengono che un ambiente instabile (privo del padre “di sangue”) possa modificare altri interruttori biologici. Altri ipotizzano come in ambienti dove sono presenti più maschi
del normale girino più feromoni, ormoni maschili, del normale e questi possano alterare le giovani.

Oppure, per quanto riguarda le ragazze afro-americane agiate, esse possono frequentare centri di bellezza dove vengono trattate con prodotti a base di estrogeni.

In ogni caso, il lavoro dell’Università della California va avanti: prossimo passo, scoprire se lo sviluppo “modificato” influisca la salute in altre maniere, ad esempio la
vulnerabilità ai tumori.

Fonte: Sarah Yang, “Father absence linked to earlier puberty among certain girls”, UCBerkeley News 17/010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento