L’Inps ha presentato la relazione al bilancio di previsione per l’anno 2007.
La prospettiva è la liquidazione di un numero di nuove pensioni pari a 758.806, che segna un aumento del 2,3% rispetto al 2006 (quando sono state 741.979).
Dunque, secondo le previsioni, non si verificherà la temuta ondata di pensionamenti anticipati, poiché le richieste di pensioni, secondo le stime, dovrebbero essere così
suddivise:
– vecchiaia: 27,1%
– anzianità: -21,6%
– invalidità, inabilità: 0,3%,
– superstiti: 0,8%
– assegni sociali: invariati rispetto al 2006,
– coltivatori diretti: -8,3%,
– assegni vitalizi: – 12,5%