Torino – Dal 29 al 2 dicembre al Lingotto Fiere si si svolgerà il salone “Restructura”, giunto alla 20ma edizione e presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa in
Regione, presenti gli assessori alle Politiche Territoriali, Sergio Conti, all’Ambiente, Nicola de Ruggiero, il direttore generale di Lingotto Fiere, Andrea Varnier, e il Presidente dell’Ordine
degli Architetti della Provincia di Torino, Riccardo Bedrone.

“Restructura pone l’accento sull’architettura sostenibile e sull’efficienza energetica, temi ai quali la Regione dedica grande attenzione. La programmazione regionale punta alla
sostenibilità dello sviluppo” – ha esordito Conti.

“Un esempio concreto sul versante della sostenibilità ambientale è dato dai progetti strategici che la Regione ha da tempo avviato e finanziato per l’uso razionale dell’energia,
che vanno dall’estensione delle reti di teleriscaldamento alla verifica di efficienza energetica degli edifici, dal sostegno alla revisione dei processi industriali alle ricerche e
prototipazioni sulle potenzialità dell’idrogeno, applicando ricerca e innovazione ad ambiti settoriali diversi in direzione di un unico macro-obiettivo” ha affermato de Ruggiero.

“Per giungervi occorre compiere una svolta culturale epocale, che riconosce nella cura della qualità del territorio e dell’ambiente un elemento cruciale per la costruzione di un nuovo
modello di competitività del Piemonte- ha dichiarato Conti. Questo implica un uso sobrio delle risorse fisiche e naturali, che si concreta nel preservare il territorio, l’ambiente ed il
paesaggio da ulteriori aggressioni degenerative. Ne consegue che il risanamento e il riuso dei siti industriali dismessi diventa un’opzione prioritaria alla quale accompagnare la concentrazione
e la qualificazione delle nuove aree industriali e logistiche, dotandole di servizi avanzati e sottoponendole a criteri di sostenibilità energetica e compatibilità paesaggistica.”

“La situazione dell’aria nelle nostre città rimane grave- ha ricordato de Ruggiero – superando i limiti imposti dall’Unione Europea a tutela della salute umana. Ma i primi dieci mesi del
2007, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ci rivelano che i dati sono migliori. Possiamo registrare per la diffusione di PM10 un – 21,1 % di giorni di superamento dei limiti, in
pratica quasi il 16% in meno di media. Questo conferma che la strada intrapresa per ridurre l’inquinamento atmosferico è corretta e, quindi, non possiamo abbassare la guardia, né
fermare quanto abbiamo avviato sia nel campo della mobilità, sia in quelli dell’efficienza energetica e architettura sostenibile, con una nuova attenzione per l’impatto ambientale di
materiali, impianti e tecnologie. La Regione lo ha fatto con il “Piano stralcio per il riscaldamento ambientale e il condizionamento” e la recente legge regionale 13/2007 “Disposizioni in
materia di rendimento energetico in edilizia” che introduce criteri, condizioni, modalità per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici al fine di favorire lo sviluppo, la
valorizzazione e l’integrazione delle fonti rinnovabili e la diversificazione energetica”.

Restando nell’ambito dell’edilizia, Conti ha ricordato il Programma Casa, 10.000 alloggi entro il 2012, approvato nello scorso dicembre e di cui si vedono già i risultati dei primi
bandi.

Alla sua prima uscita ufficiale, il direttore generale di Lingotto Fiere Andrea Varnier ha illustrato i dati salienti della manifestazione “C’è grande attesa per questa ventesima
edizione di RESTRUCTURA Extra, che sarà caratterizzata da numeri importanti, in termini di superficie espositiva e di aziende partecipanti. Quasi 39.000 i metri quadri occupati – con un
incremento del 15% rispetto al 2006 – e 415 gli espositori alla data attuale, provenienti da tutte le regioni italiane. Un segnale molto positivo per una rassegna che, per il traguardo dei
vent’anni si presenta rinnovata nei contenuti, con un’attenzione particolare ai temi del costruire sostenibile, e nella forma, con una riorganizzazione delle aree espositive che
faciliterà la visita di operatori e pubblico”. Accanto alla consueta offerta espositiva di prodotti e servizi “la ricchezza del calendario dei convegni – ha proseguito Varnier –
sottolinea la vitalità della nostra manifestazione, con ben 43 eventi in programma che toccano tutte le merceologie del Salone e rappresentano un valore aggiunto in termini di
approfondimento e aggiornamento professionale”.

Ad aprire RESTRUCTURA Extra – giovedì 29 – sarà il convegno inaugurale sul tema “Costruire senza distruggere”, curato da Ordine degli Architetti della Provincia di Torino, CNA,
Confartigianato, CasArtigiani e Promotor International. “Sarà un’occasione importante – come ha sottolineato Riccardo Bedrone, presidente dell’Ordine “per anticipare il Congresso
Mondiale degli Architetti – atteso al Lingotto Fiere nel 2008 – e focalizzare l’attenzione sulla sostenibilità ambientale come punto cardine delle strategie in campo edilizio e
urbanistico”. Bedrone, infine, ha ribadito “l’importanza del recupero degli antichi mestieri artigiani a rischio di estinzione, che rappresentano un patrimonio di inestimabile valore per il
settore, come ben testimonia la Guida dei mestieri artigiani nell’architettura – curata da Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte, Ordine Architetti Torino, Unione CNA Costruzioni,
Confartigianato Piemonte, CasArtigiani Piemonte – che sarà presentata al Salone venerdì 30”.