Da oggi i passeggeri che fanno scalo all’aeroporto internazionale Hartsfield-Jackson di Atlanta (Usa) potranno rifocillarsi dal viaggio con un drink o uno snack acquistato ai distributori
automatici senza bisogno di avere in tasca l’esatto importo in monete o di andare a cambiare le banconote. Sky Tek, compagnia statunitense che commercializza reader Rfid, in collaborazione con
Isochron Llc, azienda di soluzioni tecnologiche per l’industria alimentare, ha appena annunciato la prima applicazione Rfid nelle macchinette di bevande e spuntini.

Oltre 50 distributori automatici dislocati nell’aeroporto di Atlanta
sono stati equipaggiati con reader M2 che consentono di effettuare una transazione contactless con carta di credito. Basta avvicinare la carta provvista di chip Rfid a pochi centimetri dalla
macchina perché lo scanner riconosca tutti i dettagli del consumatore e consenta il pagamento in velocità e assoluta sicurezza. Il sistema accetta carte Mastercard Paypass, Visa
Contacless, Ames ExpressPay e Discover Network.
Sky Tec ha reso noto che il reader incorpora le più avanzate tecnologie di cifratura e anti-clonazione e utilizza gli stessi algoritmi di sicurezza adottati dal Dipartimento della Difesa
statunitense e dai servizi finanziari per garantire ai viaggiatori, oltre alla semplicità e alla comodità, i massimi livelli di sicurezza. Di più “le carte Rfid sono
persino più affidabili di quelle a striscia magnetica”, ha affermato Rob Balgley, Ceo della società. “L’Rfid offre una memoria digitale nella carta, che si connette via wireless
con la stessa sicurezza delle transazioni di e-commerce via Web”.

www.rfidalia.com