A Verona, durante la manifestazione del Vinitaly 2007, nella giornata di Domenica 1 Aprile 2007 presso lo stand del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali,
presente il responsabile settore vitivinicolo di Buonitalia spa – Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Giorgio Serra, si sono ritrovate le più importanti
associazioni professionali del comparto enoico e della comunicazione di settore.

Erano presenti oltre al responsabile di Buonitalia spa:
Terenzio Medri, presidente nazionale AIS – Associazione Italiana Sommeliers
Vittorio Cardaci Ama, presidente nazionale FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori
Roberto Rabachino, presidente nazionale ASA – Associazione Stampa Agroalimentare Italiana
Giuseppe Martelli, direttore generale ASSOENOLOGI
Nicola Masiello, v.presidente nazionale FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori
Maristella Mangiarotti, capo ufficio sede centrale AIS – Associazione Italiana Sommeliers
Mario Del Debbio, segretario nazionale FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori

L’incontro, fortemente voluto dal Direttore Generale Assoenologi Giuseppe Martelli e dal Presidente ASA Roberto Rabachino, darà il via al percorso che vedrà AIS e
FISAR – rispettose della propria indipendenza ed identità – richiedere ed iniziare l’iter di legge per il riconoscimento professionale giuridico della figura del sommelier. Le due
associazioni hanno anche evidenziato la necessità di fare blocco comune per partecipare attivamente alle iniziative di carattere internazionale mettendo al servizio delle Istituzioni la
propria conoscenza ed il proprio personale.

L’Associazione Stampa Agroalimentare Italiana si è resa disponibile a fornire la propria professionalità nel campo della comunicazione.

Assoenologi si è offerta per dare il suo fondamentale contributo nella formazione professionale del sommelier per il comparto a lei riconducibile.

Il responsabile settore vitivinicolo di Buonitalia spa – Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Giorgio Serra ha accolto con entusiasmo e soddisfazione le proposte di
collaborazioni offerte.