Rifiuti: Bassolino e altri 27 rinviati a giudizio

.

Il processo inizierà a maggio. A Giugliano donna si dà fuoco per protestare contro la riapertura della discarica

post 1204243200 border 1505952000

Napoli – Il presidente della Giunta regionale della Campania, Antonio Bassolino, e altri 27 indagati per le presunte irregolarità nella gestione del ciclo dei rifiuti
sono stati rinviati a giudizio. Lo ha deciso il gup Marcello Piscopo. Il processo comincerà il 14 maggio davanti alla quinta sezione del Tribunale di Napoli.

E oggi una donna di Giugliano, nel napoletano, si è data fuoco per protestare contro la riapertura della discarica di Taverna del Re, disposta dal commissario straordinario Gianni De
Gennaro. Lucia De Cicco, questo il nome della donna, si era incatenata insieme ad un’amica ad un cancello del sito di stoccaggio, minacciando di darsi fuoco con una lattina di benzina, gesto
che poi ha effettivamente compiuto. L’interventi tempestivo degli agenti che presidiavano il sito ha evitato il peggio. La signora è ora ricoverata all’ospedale Cardarelli di Napoli, ma
non ha riportato ustioni gravi e guarirà in 20 giorni.

Tagged
Categorie

Nessun commento

Nessun commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Rifiuti: Bassolino e altri 27 rinviati a giudizio

Il processo inizierà a maggio. A Giugliano donna si dà fuoco per protestare contro la riapertura della discarica

post 1204243200 border 1505952000

Tagged
Categorie

Nessun commento

Nessun commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *