Rifiuti, nel 2007 ogni cittadino UE ha prodotto mezza tonnellata di immondizia

Rifiuti, nel 2007 ogni cittadino UE ha prodotto mezza tonnellata di immondizia

L’Eurostat ha reso noto che nel 2007 ogni cittadino europeo ha prodotto 522 kg di rifiuti urbani.

Di essi, il 42% è finito alla discarica, il 20% è stato incenerito, il 22% è stato riciclato ed il 17% è stato avviato a compostaggio.

La quantità media dei rifiuti prodotta spazia dai 294 kg dei cittadini della Repubblica Ceca agli 801 kg dei danesi.

L’Eurostat, in particolare, ha reso noto che:

–          Più di 750 kg pro capite sono stato prodotti in Danimarca, Irlanda e Cipro

–          Lussemburgo, Malta e Paesi Bassi hanno valori compresi tra 600 e 750 kg per persona

–          Austria, Spagna, Regno Unito, Germania, Italia, Francia, Estonia, Svezia e Finlandia hanno prodotto una quantità compresa tra i
500 ei 600 kg pro capite.

–          Belgio, Portogallo, Bulgaria, Ungheria, Grecia, Slovenia e Lituania si sono attestati tra i 400 ed i 500 kg

–          I valori più bassi (al di sotto di 400 kg per persona) sono stati registrati in Romania, Lettonia, Polonia, Slovacchia e
Repubblica ceca

Anche i metodi di smaltimento dei rifiuti variano notevolmente tra i diversi Paesi. I Paesi con la maggiore quantità di immondizia gettata in discarica sono stati Bulgaria (100% dei
rifiuti trattati), Romania (99%), Lituania (96%), Malta (93%) e Polonia (90%), mentre i maggiori utilizzatori degli inceneritori sono stati Danimarca (53%), Lussemburgo e Svezia (entrambi 47%),
Paesi Bassi (38%), Francia (36%), Germania (35%) e Belgio (34%).

Il riciclaggio, infine, è stato scelto da Germania (46%), Belgio (39%), Svezia (37%), l’Estonia e l’Irlanda (entrambi 34%), mentre il compostaggio è più comune in Austria
(38%), Italia (33%), Lussemburgo e Paesi Bassi (entrambi 28%).

 

Leggi Anche
Scrivi un commento