Rigoni di Asiago: Colazione, merenda e… Golf

Rigoni di Asiago: Colazione, merenda e… Golf

La finale del Torneo Rigoni di Asiago Invideogolf quest’anno si è, per così dire, giocata in casa. E’ infatti al Golf Club di Asiago, dove ha sede proprio l’azienda veneta sponsor del torneo, che i venti finalisti si sono dati appuntamento dopo le quattro semifinali che li hanno visti protagonisti nelle zone delle loro partite precedenti: Nord Est, Nord Ovest, Centro e Sud.

I giocatori, arrivati ad Asiago venerdì 2 ottobre, dopo la prova campo sono stati ospitati all’Hotel Europa, proprio nella via dello shopping della cittadina veneta, pronti ad affrontare la finale del giorno dopo.

Al loro arrivo, a tutti i giocatori è stata consegnata una sacca da golf con il logo del Trofeo e un capo tecnico di una nota griffe di abbigliamento.

Un sabato non facile per via del tempo, con momenti di pioggia che hanno un po’ infastidito i giocatori ma che, verso la fine, ha lasciato posto a un bel sole autunnale.

Al termine della gara, golfisti e accompagnatori sono stati accolti nella bellissima Club House dove hanno trovato un buffet a base di finger food realizzati con i prodotti biologici della Rigoni di Asiago Fiordifrutta, Mielbio, Nocciolata, un goloso anticipo di quella che sarebbe stata la cena di gala presso la nuova sede de La Tana, il ristorante gourmet dello chef Alessandro Dal Degan, giovane talento in ascesa nel mondo della cucina d’autore.

Una finale certamente competitiva, ma resa quasi amichevole dall’accoglienza riservata agli ospiti da Rigoni di Asiago che, a fine cena, ha consegnato i premi ai vincitori: ai primi sei (Marcello Scollo, Massimo Scollo, Luca Sandrolini, Giovanni Bacchi, Roberto Turco e Piervito Bernardino) è stata consegnata un’elegante confezione di Nocciolata con tappo e piattino d’argento. Agli altri quattro classificati (Roberto Lepri, Alessandro Cheli, Vanna Zanin e Laura Caligaris), la confezione di Nocciolata con tappo d’argento.

Grande successo anche per questa quarta edizione del Torneo che ha visto numerosi partecipanti nonostante il tempo abbia spesso provocato problemi di gioco, costringendo in alcuni casi a rinviare la tappa prevista. La voglia di giocare ha ancora una volta prevalso su tutto, confermando che sport e salute sono sempre più in primo piano.

Da segnalare anche un ulteriore successo: quello della gara di putting green, fortemente voluta da Rigoni di Asiago per consolidare il suo impegno nel sociale. Gara che si è svolta ad ogni tappa e il cui ricavato è stato devoluto a sostegno dell’infanzia, in particolare a 4 Onlus: due Case Famiglia, FATA ONLUS, L’Associazione Famiglia Aperta e L’Associazione Amici del Rene di Vicenza. A loro sono state consegnate le buste con i risultati della raccolta fondi.

Chiara Danielli
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento