Ristorante Morelli a Milano: serata peruviana con lo chef Pedro Miguel Schiaffino

Ristorante Morelli a Milano: serata peruviana con lo chef Pedro Miguel Schiaffino

Di Giancarlo Morelli, chef stellato con il ristorante Pomiroeu di Seregno, si conosce e apprezza la passione per la cucina, quella dove comanda la materia prima di qualità. Tant’è che l’anno scorso ha raddoppiato la propria presenza a Milano (lui è bergamasco), per avere un ristorante elegante, signorile, raffinato. Progetto concretizzato con l’allestimento del ristorante che porta il suo nome e del bistrò – che ha voluto chiamare Bulk dal nome del centro sociale che occupava la struttura -, al piano terra del Viu, albergo aperto contestualmente al ristorante, nella parte della Chinatown milanese a ridosso del cimitero monumentale.

E infatti se al Pomiroeu si resta un po’ più legati alle tradizioni del territorio, alla Trattoria Trombetta, il suo primo locale milanese, Morelli affronta il cibo in modo più semplice; al “Ristorante Morelli”, invece, gioca con le consistenze, i contrasti, i colori e i sapori. Si ripropone qualche classico, ma si crea il finto pomodoro, si trasformano le patate in spuma, trippa di baccalà, caviale e burro all’erba cipollina, e via di questo passo con tutti i prodotti che trova al mercato.

Per cui, al Ristorante Morelli, Giancarlo non dimentica mai di stupire i suoi ospiti, tanto che qualcuno comincia a far passare la voce che la passione principale di Morelli non è solo la cucina (che dire degli occhiali?). Qualsiasi altra passione, però, viene sempre dopo la cucina o, comunque, sullo stesso piano, come nel caso dell’innamoramento per il Nuovo Mondo cioè, il Sud America e la sua ricca offerta di prodotti alimentari. E, lo fa, in questo caso, ospitando nel suo ristorante Morelli, un collega famoso del Perù, con un evento gourmand di particolare originalità, per sottolineare la sua attrazione e la curiosità nei confronti delle materie prime e della cucina peruviana.

Pedro Miguel Schiaffino

Così, a Milano, Morelli ha portato lo chef Pedro Miguel Schiaffino, anima dei ristoranti Malabar e Amaz a Lima, con esperienze anche in importanti ristoranti italiani, ma soprattutto attento scopritore di prodotti tipici della foresta e fruitore della ricchezza ittica dei fiumi amazzonici. Da questo incontro, e da un’intesa volta ad offrire esperienze incrociate fra il vecchio e il nuovo mondo, è stato creato un menu dove i prodotti dell’Amazzonia vengono interpretati con magistrale bravura dai due chef e si sposano con le più tipiche specialità stagionali italiane.

Il menù della serata del 23 marzo è: Tapioca e grissini di yuca con burro di “Suri”;  Corvina, tarassaco e pepe timut; Asparagi con masato e tartufo di mare; Lumache italo-amazzoniche; Canapa, carciofi, parmigiano, tuorlo e fieno; Anatra con cioccolato e limone rugoso; Gelato di Cecina e miele alla birra.

Tutto accompagnato dagli Champagne della Maison Pommery, incaricata di selezionare le bollicine più adatte per accompagnare questa intrigante sequenza di piatti inediti, e non solo nel nostro Paese. La scelta degli esperti della Maison sono il Pommery Brut Grand Cru Royal Millésimé 2004, in cui si uniscono armoniosamente raffinatezza e struttura, con note di fiori e frutti esotici; Cuvée Louise Brut 2004, un capolavoro dove le note floreali sono ravvivate da tocchi di frutti gialli, con lievi sensazioni di lievito che richiamano il biscotto; Pommery Brut Apanage Rosé, un bouquet di aromi che si schiude con piccoli frutti rossi uniti a note di mela verde. Per finire, il vino prodotto da un’altra azienda del gruppo Vranken-Pommery, Infanta Isabel Porto 10 anni, caratterizzato da un intenso bouquet di profumi e note di noci, fichi e uvetta che si fondono in delicati sapori di agrumi. Grande struttura, delicatezza e complessità con delizioso rocco di freschezza.
Quindi, piatti popolari, cocktail e musica peruviana per una esperienza da fare.

Ristorante Morelli
Via Fioravanti 4
tel. 02.80010918
[email protected]

Milano

 

 

Maria Pizzillo
Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento