RistorExpo 2015: Intervista a Giovanni Ciceri e carrellata tra gli stands (Video)

Con Enrico Derflingher, il neo Presidente di Euro Toques International, una troupe di Newsfood.com, di ritorno da Biofach, ha visitato la fiera professionale dell’accoglienza e della ristorazione a LarioFiere, Erba (15 – 18 febbraio 2015) Intervista di Giuseppe Danielli, Direttore Newsfood.com

Giovanni Ciceri, già consigliere di RistorExpo, da tre anni è Presidente della manifestazione BtoB dell’accoglienza.

Vedi anche altri articoli: RistorExpo site:Newsfood.com

A tavola per rallegrare il pianeta”: Ristorexpo diventa maggiorenne

Da domenica 15 a mercoledì 18 febbraio: Ristorexpo 2015, il Salone della ristorazione professionale d’eccellenza che quest’anno ha scelto come claim “Rallegrare il pianeta”, proponendosi di esaltare l’esperienza conviviale della tavola e di inserirsi nel solco tematico tracciato dall’Esposizione Universale di Milano con “Nutrire il pianeta”. Grandi le aspettative di questa diciottesima edizione che, dopo aver ottenuto il tanto ambito patrocinio di Expo, vede protagonisti i volti più noti del panorama gastronomico nazionale e internazionale: da Davide Scabin a Bruno Barbieri, da Chef Rubio e Cristiano Tomei ai siciliani Marilù Terrasi e Carmelo Chiaramonte; in più, gli altoatesini Herbert Hintner e Norbert Niederkofler, il basco Inaki Aizpitarte, il russo Vladimir Mukhin, il danese Torsten Vildgaard e tanti altri ancora.

«Quest’anno Ristorexpo diventa maggiorenne – dichiara Giovanni Ciceri, Presidente del centro espositivo Lariofiere di Erba e ideatore della manifestazione -. Il nostro merito, fin da subito, è stato quello di riuscire a intercettare i flussi del gusto, affrontando edizione dopo edizione tematiche di ampio interesse intorno al focus del cibo. Quest’anno abbiamo scelto il tema “Rallegrare il pianeta”: una visione che si distacca dai grandi dibattiti alimentati dall’Esposizione Universale e che riporta il cibo ad una dimensione di quotidianità, armonia e socialità.  “Rallegrare il pianeta” è di fatto un invito a superare un approccio puramente sensoriale all’esperienza culinaria, per recuperare quello conviviale che affonda le proprie radici nella tradizione dell’hospitalitas: tutto questo nella convinzione che l’esperienza della tavola abbia il potere di trasformare il cibo per il corpo in nutrimento per lo spirito».

 

Redazione Newsfood.com

Related Posts
Leave a reply