Roberto Rabachino è il nuovo presidente ASA

Roberto Rabachino – giornalista piemontese – è il nuovo Presidente dell’ ASA – Associazione Stampa Agroalimentare Italiana, sostituisce dopo 10 anni di Presidenza Gudrun Dalla Via,
nominata Presidente Onorario.

Roberto Rabachino, 48 anni,  si occupa di stampa specialistica di settore in qualità di Direttore responsabile della rivista Il Sommelier e di consulenza per importanti programmi
televisivi.

E’ responsabile dell’ Ufficio Stampa Nazionale della Fisar – Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori, dell’ Ufficio Stampa dell’ ICIF – Italian Culinary Institute for
Foreigners e dell’Ufficio Stampa dell’ Enoteca regionale del Barolo – Regione Piemonte.

L’ Associazione Stampa Agroalimentare Italiana – dichiara Roberto Rabachino – è la casa di tutti quei comunicatori che, oltre alla grande conoscenza di alcuni settori
dell’agroalimentare, hanno nella serietà, nella moralità, nella sensibilità, nel rispetto e nella deontologia professionale le loro principali peculiarità. Non
sindacale, libera e apolitica raggruppa tutti quei professionisti della comunicazioni di settore che si riconoscono in questi valori.

Roberto Rabachino è il nuovo presidente ASA

Roberto Rabachino – giornalista piemontese – è il nuovo Presidente dell’ ASA – Associazione Stampa Agroalimentare Italiana, sostituisce dopo 10 anni di Presidenza Gudrun Dalla Via,
nominata Presidente Onorario.

Roberto Rabachino, 48 anni,  si occupa di stampa specialistica di settore in qualità di Direttore responsabile della rivista Il Sommelier e di consulenza per importanti
programmi televisivi.

E’ responsabile dell’ Ufficio Stampa Nazionale della Fisar – Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori, dell’ Ufficio Stampa dell’ ICIF – Italian Culinary Institute for
Foreigners e dell’Ufficio Stampa dell’ Enoteca regionale del Barolo – Regione Piemonte.

L’ Associazione Stampa Agroalimentare Italiana – dichiara Roberto Rabachino – è la casa di tutti quei comunicatori che, oltre alla grande conoscenza di alcuni settori
dell’agroalimentare, hanno nella serietà, nella moralità, nella sensibilità, nel rispetto e nella deontologia professionale le loro principali
peculiarità. Non sindacale, libera e apolitica raggruppa tutti quei professionisti della comunicazioni di settore che si riconoscono in questi valori.

Related Posts
Leave a reply