Roma: Secondo un sondaggio sono 8 i “Dreams Wines” , le pietre miliari del Buon Vino

RomaI vini che hanno fatto la storia dell’enologia mondiale?
Sono Sassicaia, Brunello di Montalcino Biondi Santi, Barbaresco Gaja, Château Petrus, Château Margaux, Romanee-Conti, Dom Perignon, Château d’Yquem.

Ecco le scelte degli eno-appassionati italiani, secondo il sondaggio dei siti www.winenews.it e Vinitaly (www.vinitaly.it). Sono solo otto – tre italiani e cinque francesi – i
dream wines‘ che, secondo gli amanti del buon bere, costituiscono le pietre miliari della storia del vino, quelli che grazie alle loro caratteristiche per certi versi
‘rivoluzionarie’ rappresentano modelli di riferimento.

Gli eno-appassionati hanno anche votato i territori più importanti a livello internazionale: sono Barolo, Montalcino, Bordeaux, Champagne, Chianti Classico, ovvero le
denominazioni-simbolo di Italia e Francia. Non compaiono, invece, sul podio i vini del Nuovo Mondo.

A votare su web, secondo l’ identikit delineato da Winenews: prevalentemente maschi (82%), il 54% di loro ha un’età compresa fra i 30 e i 45 anni; con un elevato titolo di
studio (l’85% ha conseguito il diploma di scuola media superiore o la laurea), di buono/ottimo livello socio-economico.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Related Posts
Leave a reply