Secondo quanto dichiarato da Shachar Shaine, presidente di URBB & Carlsrom Beverages, nel 2009 il ritmo crescente del mercato locale della birra rallenterà. Per
quest’anno, le stime indicano infatti una crescita massima del 3% rispetto allo scorso anno, quando rispetto al 2007 è stato registrato un aumento del 5%. La causa
principale del rallentamento del ritmo di crescita è la maturità del mercato, una tendenza manifestata negli ultimi 2 anni.

Gli obiettivi dell’azienda per il 2009 sono un aumento del 9% dei volumi di vendita del segmento della birra, una crescita del 37% del segmento delle bevande rinfrescanti, e un
aumento fino al 20% della quota ricoperta dalle bevande rispetto al fatturato aziendale. “I segmenti di mercato in cui il gruppo prevede di registrare un aumento nel 2009 sono
quelli premium e tradizionali, mentre l’imballaggio preferito dai consumatori sarà la bottiglia dosata e in vetro, grazie allo sviluppo delle reti del commercio al
dettaglio e il crescente numero di punti vendita Key Account”.

Quest’anno URBB continuerà a perseguire i suoi piani volti a rilanciare il marchio Orangina e a raddoppiare le esportazioni di birra, che attualmente sono pari al 5%. Il
bilancio promozionale crescerà del 15% nel 2009. “La promozione sarà più efficiente rispetto allo scorso anno. L’azienda utilizzerà la
comunicazione televisiva ed Internet, a seconda dei marchi prescelti”, ha aggiunto Staine.

Il presidente dell’azienda dichiara che URBB non intende aumentare i prezzi dei prodotti appartenenti al portafoglio del gruppo, ma nel caso in cui tale aumento dovesse sorgere,
sarà compreso tra il 4 e il 5%, prendendo in considerazione anche i prezzi dei concorrenti.