«Io che ho vissuto il Novantatré dico che questa vittoria a Roma vale più del Governo». Per Andrea Ronchi, oggi portavoce di An e uomo fidatissimo di Gianfranco Fini,
il Novantatré vuol dire soprattutto questo: «In quell’anno la candidatura di Gianfranco a sindaco di Roma cambiò la politica italiana, anche grazie a Berlusconi che si
pronunciò per lui e non per Rutelli. Perdemmo, ma l’isolamento politico della destra italiana finì. Per questo oggi sono emozionato.

Oggi è una giornata storica. La vittoria di Alemanno non è confrontabile con nulla, ha un valore immenso. Per certi versi è più importante di quella del governo. E
se oggi siamo qui a festeggiare lo dobbiamo soprattutto a Giorgio Almirante, padre della destra. Se non ci fosse stato lui non saremmo qui».