Salame del Pizzetto, novità dal passato del Salumificio Santini a Tuttofood 2017

Salame del Pizzetto, novità dal passato del Salumificio Santini  a Tuttofood 2017

Vedi altri articoli e video Tuttofood 2017 (Clicca qui)

UNA STORIA INNOVAZIONE NELLA TRADIZIONE

Il Salumificio Santini ci mostra come ritornare alle origini possa diventare una scelta premiante

Martedì, 8 maggio 2017.
Forse non tutti conoscono la storia del Salame del Pizzetto. Questo insaccato nasce a Torricella del Pizzo nel territorio di confine tra due regioni geografiche, la Lombardia e l’Emilia Romagna, che si distinguono per due diversi tipi insaccati: i salami e i prosciutti interi.

 Il Salame del Pizzetto unisce queste due lavorazioni, in un unico salame che nasconde al suo interno un pezzo intero di carne. È addirittura così caro al proprio territorio che la gente del posto, memore dei tempi in cui i salami venivano fatti in casa, ha creato un comitato per la salvaguardia del Salame del Pizzetto affidando all’azienda Salumi Santini, non solo la produzione, ma anche la responsabilità di rendere grande il nome di questo salume.

Da allora è passato ormai qualche anno, la produzione non solo non si ferma, bensì è arrivata ad un punto in cui la domanda supera l’offerta, non solo a livello nazionale, ma addirittura internazionale.

Questa storia continua a dimostrare che, non solo vale la pena investire sul passato, ma il recupero delle tradizioni può portare ad un valore aggiunto che è apprezzabile in maniera oggettiva.

 

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento