Salmone in crosta di pane e timo, un secondo piatto raffinato

Salmone in crosta di pane e timo, un secondo piatto raffinato

Il salmone in crosta di pane è una ricetta semplice, ma di grande effetto. Tutto quello che ti serve per preparare questa ricetta, infatti, sono dei filetti di pesce fresco, naturalmente di ottima qualità, e una croccante panatura al profumo di erbe aromatiche.

Ricetta salmone in crosta

Ecco, gli ingredienti per realizzare la ricetta dei tranci di salmone in crosta. La dose si riferisce a 4 persone.

  • 4 filetti di salmone (da 250 g)
  • 100 g di pane
  • Prezzemolo q.b.
  • 2 rametti di rosmarino
  • Erba cipollina q.b.
  • Scorza di 1 limone
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Pepe rosa o bianco q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Per realizzare il salmone in crosta al forno dovrai prima di tutto preparare la panatura, tagliando il pane a pezzi e mettendolo in mixer. Poi aggiungi il prezzemolo, l’erba cipollina e gli aghi di rosmarino. Versa anche l’olio e la buccia grattugiata del limone, e frulla il tutto fino a ottenere un composto grossolano.
  2. Ora elimina la pelle dei filetti con un coltello a lama sottile e rimuovi le lische. Per comodità puoi chiedere anche al tuo pescivendolo di sfilettare e deliscare il salmone.
  3. Trasferisci i filetti su un tegame foderato con la carta da forno e ricoprili con la panatura preparata in precedenza. Schiaccia bene con le mani per farla aderire al pesce.
  4. Fai cuocere in forno statico preriscaldato per 20 minuti circa a 190°C.
  5. Servi il tuo salmone al forno in crosta ben caldo.

Trancio di salmone in crosta, conservazione e consigli

Il salmone in crosta di pane si può conservare anche in frigo se non viene consumato, purché chiuso in un contenitore ermetico, per 2 giorni al massimo. Se vuoi rendere i tuoi filetti di salmone in crosta ancora più croccanti e gustosi, puoi aggiungere alla panatura dei semi di sesamo. Questo piccolo accorgimento renderà il pesce più saporito.

Leggi Anche
Scrivi un commento