“Salone della Mozzarella e del Made in Italy”

Dal 18 al 20 aprile 2008 si svolgerà a Paestum il Terzo Salone della Mozzarella di Bufala Campana.
Da quest’anno l’evento diventa «Salone della Mozzarella e del Made in Italy».
L’evento si svolgerà, come di consueto, nel Centro Congressi Hotel Ariston di Paestum dove saranno allestiti gli stand e si terranno tutti gli eventi.

L’importanza della terza edizione
Il comitato organizzatore, nonostante e a maggior ragione, in considerazione della crisi che stanno vivendo i settori caseario, e agroalimentare in generale, in Campania, ha deciso di andare
avanti certo della qualità e sicurezza dei prodotti alimentari regionali che forse mai come in questo momento, sono stati così controllati.

Per cui il Salone vuole essere l’occasione per ribadire e rassicurare che non esiste alcun pericolo relativo al consumo dei prodotti campani.

L’ospite
Ospite d’onore della terza edizione sarà Luigi Cremona, vincitore dell’oscar 2007 come miglior giornalista enogastronomico.

Le visite ai caseifici
Parallelamente al Salone della Mozzarella e del Made in Italy si svolgerà l’evento denominato «Le Strade della Mozzarella» che interesserà il
territorio della Piana del Sele. Suddiviso in 6 appuntamenti prefissati, è un itinerario turistico che fornirà ai visitatori i servizi di ospitalità e di transfer. Le
Strade della Mozzarella partendo da Paestum, si snodano tra la Piana del Sele ed il Parco Nazionale del Cilento. Oltre alle classiche escursioni archeologico-culturali saranno inserite
all’interno dei percorsi appuntamenti fissi con aziende casearie che apriranno le porte dei loro laboratori. I mastri casari mostreranno le fasi e i segreti della produzione della mozzarella di
bufala e dei formaggi.

I buyer
Il Salone sarà visitato da un gruppo di venti buyer provenienti in prevalenza da Russia e paesi del Nord Europa.

Le degustazioni
Nell’ambito del Salone sono previste degustazioni guidate. I prodotti caseari (mozzarella, ricotta, yogurt) saranno degustati in abbinamento a prodotti di eccellenza quali il prosciutto di
Norcia Igp, l’aceto balsamico di Reggio Emilia, il cioccolato di Modica, il fico bianco del Cilento, tisane, vini. Sono previste degustazioni di carne di bufalo e olio del territorio.

La location
E’ nota per la sua mozzarella, ma Paestum, la città che ospita da tre anni il Salone, è famosa nel mondo perché sede di una delle più belle città della Magna
Graecia di cui rimangono, a testimonianza del passato glorioso, tre templi dorici, passati indenni al trascorrere dei secoli.

La tavola cilentana
Nell’ambito del Salone sarà allestito un angolo interamente dedicato alla lavorazione dei prodotti tradizionali cilentani, tramandati di generazione in generazione. Sarà possibile
assistere a prove pratiche di preparazione dell’antica pizza cilentana, dei tipici «strangolaprieviti», del pane casereccio e di altri prodotti della tradizione contadina.

Mangiaremeridiano
Film documentari, su alcune delle produzioni tipiche di eccellenza della Campania, saranno proiettati nell’ambito di due momenti dedicati.

Gli stand espositivi saranno aperti dalle 10.30 alle 19.30

L’ingresso è gratuito.

Da quest’anno la manifestazione sarà a cura della Federazione Nazionale Giovani di Unimpresa guidata dal presidente Donato Ciociola e rientra nell’ambito degli eventi di
«Itinerari Mediterranei – Arte, saperi e sapori di qualità», un progetto itinerante della Regione Campania tra gli Attrattori culturali, le risorse
ambientali, i prodotti tipici di qualità, il folklore e l’archeologia della Provincia di Salerno

Related Posts
Leave a reply