Salumificio Terre Ducali a New York al Summer Fancy Food Show

Salumificio Terre Ducali a New York al Summer Fancy Food Show

Milano, 22 giugno 2017
Dal 25 al 27 giugno Terre Ducali sarà a New York, per partecipare al Summer Fancy Food Show, tra le fiere b2b dedicate al food più importanti del Nord America. Per consolidare la crescita negli Stati Uniti, suo principale mercato extra UE, il salumificio parmense punta su specialità alimentari come Strolghino di Culatello e Salame Felino, e su prodotti espressione dello stile italiano a tavola come i piccoli salami della linea Allegro.

L’ampliamento di gamma consente a Terre Ducali di presidiare ora due segmenti strategici come quelli del libero servizio e del banco frigo.
In allegato troverà un breve comunicato stampe e una foto del CEO di Terre Ducali Giulio Gherri.

Perchè Terre Ducali vola al Summer Fancy Food Show di New York?

Per consolidare la sua crescita negli Stati Uniti, suo principale mercato extra UE, il salumificio parmense punta su specialità alimentari come Strolghino di Culatello e Salame Felino e su prodotti espressione dello stile italiano a tavola come i piccoli salami della linea Allegro.

Giulio Gherri, CEO di Terre Ducali

Dal 25 al 27 giugno Terre Ducali sarà nella città della Grande Mela per partecipare al Summer Fancy Food Show: quello di New York rappresenta, da inizio anno, il secondo evento fieristico negli Stati Uniti per il salumificio parmense, dopo San Francisco a fine gennaio.

 

Le due metropoli sono oggi i più proficui canali di accesso al Nord America per le eccellenze alimentari made-in-Italy. Al Summer Fancy Food Show di New York i visitatori attesi sono oltre 25.000: si tratta di professionisti dei settori della Grande Distribuzione, della ristorazione professionale e dell’industria alimentare.

Per Terre Ducali, si tratta di una vetrina importante: attualmente gli Stati Uniti costituiscono, insieme con il Canada, il principale mercato extra UE dell’azienda, che realizza all’estero l’11% del proprio fatturato.

Giulio Gherri, CEO di Terre Ducali:-«La nostra presenza Oltreoceano si è fatta più significativa a partire da fine 2015: un effetto dell’apertura del mercato statunitense all’importazione di salami a breve stagionatura. Siamo infatti stati la prima realtà a esportare negli Stati Uniti due prodotti tipici della Food Valley come lo Strolghino di culatello e il Salame Felino. Il merito va all’adozione della tecnologia delle alte pressioni, con cui abbiamo azzerato il rischio di contaminazione da Listeria monocytogenes e incrementato sensibilmente la shelf life».

In precedenza Terre Ducali era conosciuta e apprezzata negli Stati Uniti per le sue specialità cotte e arrosto, in particolare prosciutto arrosto alla brace, culatello arrosto, porchette arrosto e prosciutto cotto alle erbe.

Per i salumi italiani, il 2016 è stato un anno molto positivo in termini di export, chiuso – secondo i dati ASSICA – con un +7,9% a valore: un risultato trainato dalle performance sui mercati extra UE svizzero, giapponese e nordamericano. «Siamo chiamati a fare un ulteriore salto di qualità – afferma Giulio Gherri –  Le prospettive sono positive: secondo il report annuale della Specialty Food Association, negli Usa il mercato delle specialità alimentari nel 2016 ha raggiunto quota 127 miliardi di dollari: tra il 2014 e il 2016, la crescita di questo segmento è stata del 15%, un tasso molto superiore rispetto a quello dei cosiddetti staple food. Sotto questo profilo, Terre Ducali gode di un notevole vantaggio competitivo: in quanto espressione di tradizioni secolari e risultato di un saper fare tramandato di generazione in generazione, Strolghino di culatello e Salame Felino sono a tutti gli effetti classificabili come specialità alimentari».

Per Terre Ducali, i salami a breve stagionatura rappresentano il principale ma non l’unico driver di crescita Oltreoceano. Un altro prodotto forte è rappresentato dalla linea Allegro: la logica è quella dell’ampliamento del portfolio prodotti, con referenze sia per il libero servizio sia per il banco taglio. La linea Allegro consta di piccoli salami ottenuti con carne di culatello, molto pregiata e magra. Con una pezzatura media di 100 gr, i salami Allegro rappresentano una proposta originale sia per il consumo away-from-home, che almeno negli Stati Uniti si sta sempre più caratterizzando in termini di eccellenza e di qualità premium, sia per il momento dell’happy hour, da gustare insieme con gli amici: «Non vogliamo limitarci a esportare prodotti: piuttosto vogliamo proporci come ambasciatori del vero stile italiano a tavola, favorendone la diffusione negli Stati Uniti», conclude Giulio Gherri.
I salami della linea Allegro sono proposti in cinque versioni, ciascuna con un gusto particolare, in linea con le preferenze del mercato americano: al Peperoncino, al Parmigiano Reggiano, al Pecorino, al Tartufo e alla Cipolla.

 

 

Redazione Newsfood.com

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE DI NEWSFOOD: https://goo.gl/8nliVS
– (95.000 iscritti)

 

Leggi Anche
Scrivi un commento