Carote, spinaci e albicocche salgono sul podio degli abbronzanti naturali in grado di garantire la tintarella della salute che rende “belli dentro e fuori”. E’ la Coldiretti a stilare la
speciale classifica della frutta e verdura che abbronza portata in molte piazze italiane a partire dalla capitale (Terrazza del Pincio) nell’ambito dell’iniziativa “Guadagnare salute” del
Ministero della Salute. Una iniziativa – sottolinea la Coldiretti – per far conoscere le proprietà della frutta e verdura di stagione anche con la classifica top ten stilata sulla base
del contenuto in Vitamina A dei diversi alimenti che difende l’organismo dai raggi solari e favorisce la produzione nell’epidermide del pigmento melanina che dona la classica tintarella alla
pelle. Consumare carote, insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, albicocche, fragole o ciliegie – prosegue la Coldiretti – serve dunque a stare in salute, combattere
l’obesità e le altre malattie dell’alimentazione, ma anche a preparare l’abbronzatura estiva. Il primo posto è conquistato indiscutibilmente dalle carote che sono state offerte
dalla Coldiretti a migliaia a tutti i cittadini che hanno partecipato all’iniziativa diretta a responsabilizzare sulla corretta alimentazione e sulla necessità di privilegiare,
attraverso l’etichetta, gli alimenti di origine nazionale che garantiscono qualità, freschezza e sicurezza alimentare. Al posto d’onore salgono gli spinaci, a pari merito con il
radicchio mentre al terzo si posizionano le albicocche seguite da cicoria, lattuga, melone giallo e sedano, peperoni, pomodori, pesche gialle, cocomeri, fragole e ciliege che – rileva la
Coldiretti – presentano comunque contenuti elevati di vitamina A o caroteni. Nell’occasione la Coldiretti ha anche presentato un innovativo distributore automatico di latte fresco biologico
appena munto che potrebbe arrivare presto nelle scuole e offerto frullati a base di pere, mele e macedonia (a Torino in piazza Vittorio), mele annurca simbolo universale della salute (a Napoli
in Piazza Dante) e confezioni di latte fresco italiano (a Milano in piazza Cannone – Parco Sempione). “Con quasi un terzo dei bambini italiani in soprappeso o addirittura obesi, impegnarsi a
educare e a promuovere stili di vita corretti, a partire dall’alimentazione, è una scelta di civiltà per un Paese come l’Italia che può contare su un patrimonio qualitativo
che con la dieta mediterranea si è affermato in tutto il mondo diventando sinonimo di salute”, ha affermato la Coldiretti che ha sottoscritto il Protocollo d’intesa con il Ministro della
Salute Livia Turco sul piano interministeriale “Guadagnare salute” per promuovere tra i più giovani stili di vita alimentare corretti. A partire dalla scuole – prosegue la Coldiretti –
occorre assicurare nelle mense frequentate dai ragazzi la disponibilità di alimenti locali, freschi e sani come frutta e verdura di stagione anche da sgranocchiare e in grado di
assicurare senso di sazietà e garantire un adeguato apporto idrico può contribuire a sconfiggere i problemi di eccesso di peso e obesità provocati anche da uno smodato
consumo di bibite gassate e merendine. I giovani di adesso rischiano di essere i primi nella storia a vivere meno dei propri genitori poiché l’aumento di peso è – conclude la
Coldiretti – un importante fattore di rischio per molte malattie che si sviluppano in età adulta come i problemi cardiocircolatori, il diabete, l’ipertensione, l’infarto e certi tipi di
cancro.

TOP-TEN DELLA FRUTTA E VERDURA CHE “ABBRONZA” – Vitamina A (*)

1. Carote 1200

2. Spinaci e radicchi 500-600

3. Albicocche 350-500

4. Cicorie e lattughe 220-260

5. Meloni gialli 200

6. Sedano 200

7. Peperoni 100-150

8. Pomodori 50-100

9. Pesche 100

10. Cocomeri e ciliegie 20-40

(*) in microgrammi di Vitamina A o in quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile

Fonte: Elaborazioni Coldiretti