Salute: L’uso prolungato di analgesici da banco mette a rischio l’udito

Salute: L’uso prolungato di analgesici da banco mette a rischio l’udito

Un rischio doppio di problemi all’udito negli uomini, in particolare quelli piu’ giovani, che assumono regolarmente farmaci antidolorifici da banco. E’ quanto ha rilevato uno studio condotto da
un’equipe della Harvard University di Boston (Usa), pubblicato sull’American Journal of Medicine’.

Secondo i ricercatori americani, il paracetamolo preso due volte a settimana arriva a raddoppiare (99%) il rischio di sordita’ medio-grave negli uomini che non hanno ancora raggiunto i 50 anni
d’eta’, ma anche altri antinfiammatori come l’aspirina (33% rischi negli ‘under 60’) o l’ibuprofene (61% rischi negli ‘under 50’) possono essere collegati a questo tipo di problema.

Gli scienziati precisano comunque che le loro analisi, portate avanti su 26 mila individui di sesso maschile ogni due anni per 18 anni, non evidenziano che questi medicinali causano direttamente
la sordita’, ma hanno contribuito ad aggiungere evidenze sul legame fra l’uso di questi prodotti e la perdita dell’udito, su cui si indaga da tempo. E secondo gli esperti di Harvard, il problema
potrebbe riguardare anche le donne, che in questo studio non sono state prese in considerazione. Sharon Curhan, uno degli autori, sottolinea: “data l’alta prevalenza dell’utilizzo regolare di
analgesici nella popolazione e dato anche il grande impatto sanitario e sociale dei danni all’udito, questa rappresenta una questione di salute pubblica di grande importanza”.

Adoc.it
Redazione Newsfood.com+WebTV

Related Posts
Leave a reply