Scorta di Polizia a Collina dopo le minacce

Si addensano nuove nubi sul calcio italiano, da circa un mese Pier Luigi Collina, designatore arbitrale di serie A e B, è sotto scorta permanente della polizia di stato, come i
magistrati impegnati nelle inchieste sul terrorismo o la criminalità organizzata. La misura è stata decisa dal comitato per l’ordine e la sicurezza di Lucca che ha ritenuto
«pesanti e assolutamente attendibili» le minacce ricevute dall’ex numero uno degli arbitri italiani. Le intimidazioni a Collina sarebbero contenute in alcune lettere inviate nella
casa di Viareggio, dove l’ex arbitro vive, e, secondo indiscrezioni, farebbero riferimento al mondo del pallone.

Leggi Anche
Scrivi un commento