Scuola MADE: Una scuola per imparare cibo e accoglienza. E farne motivo di vita

Scuola MADE: Una scuola per imparare cibo e accoglienza. E farne motivo di vita

Una scuola per imparare cibo e accoglienza. E farne motivo di vita. Ci si può iscrivere fino al 18 luglio alla scuola MADE, nel cinquecentesco palazzo Boccella di San Gennaro (Capannori, Lucca, Italia, Terra, 43°54’00.9″N 10°38’22.5″E), l’unico corso regionale annuale post-diploma per la formazione in Management dell’Accoglienza e Discipline Enogastronomiche.

Fulvio Calia, vicedirettore della Fondazione Campus

Fulvio Calia, vicedirettore della Fondazione Campus

Un corso residenziale per 25 studenti diplomati che vogliano imparare quello che c’è intorno, sopra e sotto, il cibo e l’accoglienza turistica.

Come nasce questa scuola? Lo chiediamo a Fulvio Calia, vicedirettore della Fondazione Campus, che da 11 anni organizza corsi di laurea universitari in Scienze del turismo in collaborazione con le università di Pisa, Pavia, della Svizzera Italiana di Lugano e FLAFR (Fondazione lucchese per l’alta formazione e la ricerca). “Questo splendido palazzo immerso nelle colline toscane – spiega – è stato scelto appositamente per questa scuola di cui come Fondazione Campus curiamo la gestione scientifica ed organizzativa”.

Perché intraprendere questo percorso formativo? “Chi esce da un istituto superiore, meglio ancora se ad indirizzo alberghiero e turistico, e chi ha un’azienda familiare nei settori ristorazione, accoglienza, produzione prodotti alimentari, può scegliere questo corso annuale per perfezionare e mettere a fuoco alcune competenze specifiche, pratiche. Competenze che può anche decidere di approfondire successivamente con un corso di laurea vero e proprio, oppure spendere direttamente nel mondo lavorativo, anche grazie allo stage realizzato attraverso il nostro Career Service grazie al quale l’88 per cento degli studenti di Campus lavora ad un anno dalla laurea”.

Scuola MADE, Studenti

Scuola MADE, Studenti

“Vino e cibo sono divenuti mainstream – prosegue Calia –, quando non addirittura porn, come dimostrano i milioni di scatti fotografici dedicati ai piatti che riempiono i social. Forse però, manca la conoscenza di ciò che sta dietro questo fenomeno, come anche ciò che sta dietro al cibo ed ai prodotti alimentari in sé. Al MADE si ha modo di approcciare l’industria economica del cibo consumato fuori casa, gli aspetti culturali dei prodotti tipici e del loro consumo. Un esempio all’indomani delle elezioni europee? Avete fatto caso a quanto diverse siano le abitudini alimentari tra i nostri Paesi? Forse riflettere ed agire su questi aspetti, oltre a dare maggiore consapevolezza di differenze e comunanze, potrebbe offrire nuove strade di inclusione… dal basso”.

“Oltre agli aspetti economici, culturali e chimico-fisici relativi all’impatto del nutrimento sulle persone, al MADE si  studiano anche la preparazione e la degustazione dei cibi, grazie a docenti universitari del corso in scienze enogastronomiche dell’ateneo di Padova, che è uno dei più importanti in Italia, ed i numerosi laboratori condotti con docenti che lavorano in aziende del territorio e che esprimono un’esperienza territoriale e regionale di indiscutibile successo, radicata, longeva, significativa e ricca di identità”.

Scuola MADE, Studenti

Scuola MADE, Studenti

A Palazzo Boccella ci si studia e ci si vive, in 25. Il palazzo è stato adibito a moderno e tecnologico Campus e la scuola prevede la formula college in-house con stage. La vita a Palazzo Boccella è parte integrante dell’offerta formativa per arricchire gli studenti con un’esperienza emozionale a 360 gradi: il pernottamento è previsto nella parte residenziale del Palazzo, in comode camere condivise. La colazione e il pranzo (dal lunedì al venerdì) fanno parte delle attività laboratoriali. La struttura mette inoltre a disposizione degli studenti numerosi spazi comuni tra cui la cucina, la sala lettura, la sala relax e due ampi giardini. Un coach coordinerà le attività quotidiane della scuola e seguirà gli studenti durante la loro permanenza in sede. Dovunque è garantito il servizio Wi-Fi gratuito.

I laboratori sono il tempo che gli studenti dedicheranno a mettere in pratica gli argomenti di studio, in un equilibrio perfetto tra teoria e pratica. Ma la prova delle prove è la sfida che intercorrerà tra le due squadre che si formeranno all’inizio dell’anno, per stimolare la crescita ed affinare le capacità di lavoro di squadra. Play MADE è infatti l’occasione per mettersi alla prova con sé e con gli altri, portando i propri talenti ogni giorno e facendoli fruttare.

L’accesso al corso è a numero chiuso.

Maggiori informazioni su www.scuolamade.it.

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento