Senza zuccheri: verità o frode?
Nonostante il Tar Lazio (sez. I, n. 06596 /2013), nuovamente dopo il suo primo intervento sugli omogenizzati nel 2008, abbia aderito alla tesi del Consiglio di Stato ratificata nella pronuncia del n. 3901 del 04.07.2012, non sono mutate le modalità di presentazione del claim “senza zuccheri aggiunti” (utilizzo di dimensioni dei caratteri diverso per le parola “senza zuccheri” e “aggiunti”)  tanto che la  ritenuta incompatibilità del claim con la normativa vigente aleggia oramai solo nelle aule di giustizia.

Alcuni esempi di etichette

L’informazione “senza zucchero” appare potenzialmente decettiva in quanto “ idonea a trasmettere a prima vista un messaggio nutrizionale diverso rispetto a quello proprio del messaggio promozionale considerato nel suo complesso, atteso che non vi è dubbio che in un prodotto alimentare una cosa è l’assenza di zucchero, altra la mancata aggiunta di zucchero”; di qui la necessità di giustapporre l’aggettivo aggiunti che comunque spesso per le modalità grafiche di presentazione resta invisibile al consumatore medio.

Tuttavia l’indicazione “senza zuccheri aggiunti” è incompatibile con la presenza di zuccheri, derivati o succedanei di altro genere, essendo comunque in grado di distorcere la scelta del consumatore medio.
I grandi marchi sono avvisati.

Avv. Fabio Squillaci
per Newsfood.com

Vedi altri articoli di Fabio Squillaci

Vedi altri articoli su Etichettatura Alimentare

 

=========================================

avv-fabio-squillacijpgCHI E’ FABIO SQUILLACI

Fabio Squillaci è avvocato, specializzato in Professioni Legali ed allievo del Corso Galli in Napoli. Ha svolto con profitto lo stage ex art. 73 D.L. 69/2013 affiancando un giudice penale presso il Tribunale di Cosenza.
Da sempre amante delle interazioni tra il diritto e le altre scienze, ha collaborato in diverse attività di ricerca. In qualità di cultore della materia collabora con i docenti per lo svolgimento di attività seminariali e di esercitazione, nonché per lo svolgimento degli esami di profitto.
Autore di varie pubblicazioni su Persona e danno, diritto.it, Camminodiritto e Salvis Juribus, Newsfood.com; ha di recente pubblicato la monografia “Il diritto storto”.

=========================================

Redazione Newsfood.com
Contatti