Da almeno una quindicina d’anni, quando si parla di Menfi nel mondo del vino si fa riferimento quasi esclusivo alla cantina Planeta, oppure alla cooperativa Settesoli.
Ebbene, grazie al loro esempio e alla crescita qualitativa dei vini di questa parte di Sicilia sono nate nel 2001 le Cantine Barbera. A un chilometro dal mare, nella valle formata dal fiume
Belice, si incontra una splendida costruzione dalle forme essenziali e lineari, di un bianco abbacinante, disegnata e costruita dall’ingegner Pietro Barbera. Qui vengono raccolte e pigiate le
uve coltivate dall’omonima famiglia, che provengono dai 15 ettari di proprietà.
Fin dal principio sono state coinvolte nella gestione aziendale anche le figlie Daniela e Marilena che, specialmente dopo la scomparsa del papà Pietro, si sono dedicate alla gestione
della cantina: i risultati conseguiti sono più che lusinghieri. I vini realizzati sono ricchi di personalità e sanno restituire l’anima del terroir di origine.

Cantine Barbera
Menfi (Ag)
Tel. 0925-570442
E-mail: [email protected]

Il Vino
Il nero d’Avola è il vitigno autoctono italiano che più di ogni altro ha segnato la rinascita enologica di una regione: la Sicilia. L’inizio del nuovo millennio è
stato segnato da una crescita esponenziale sia della qualità dei vini sia della richiesta sul mercato di nero d’Avola. Le nuove Cantine Barbera sono tra gli interpreti più validi
di questa tipologia.

Scheda Tecnica
Nero D’Avola Vigna la Costa 2005
Denominazione Sicilia Igt
Tipo di vino Rosso caldo e mediterraneo
Regione di origine Sicilia
Terreno Alluvionale medio impasto
Uve Nero d’Avola
Raccolta Seconda decade di settembre
Vinificazione In acciaio
Alcol 13,5% vol.
Temperatura di servizio 16-18 gradi
Resa per ettaro 80 quintali di uva
Bottiglie prodotte 45.000
Maturazione 5 mesi in acciaio
Affinamento 4 mesi in vetro
Colore Rosso intenso quasi impenetrabile
Profumo Fruttato, speziato e ricco di forte personalità
Sapore Tannino morbido, cremoso e avvolgente
Prezzo in enoteca 7 euro

L’Altra Etichetta
Coda della Foce ’04
Frutto di un blend degli internazionali Merlot e Petit Verdot e dell’autoctono nero d’Avola, il Coda della Foce matura per 15 mesi in barrique. La sua produzione è limitata a 3.000
bottiglie. Si presenta nel bicchiere con un colore rosso violaceo, al naso sprigiona profumi di prugna, di erba falciata, di frutti di bosco e spezie dolci. In bocca ha una notevole
intensità e un finale persistente.
Prezzo in enoteca: 16 euro

Fonte: www.lastampa.it