Il gusto, la tradizione, la creatività sono i protagonisti di “SiciliAmo. Le imprese e il gusto: una passione siciliana”, la rassegna internazionale che avrà luogo a Marsala
dal 28 al 30 giugno 2012.

SiciliAmo è giunta alla quarta edizione ed è promossa dalla Camera di commercio di Trapani, con l’obiettivo di far conoscere il territorio ai turisti, ma anche agli operatori dei
mercati internazionali interessati alle straordinarie produzioni dell’area.

La rassegna alterna momenti di intrattenimento a momenti dedicati a far incontrare i produttori siciliani con i potenziali acquirenti internazionali. Il programma è ricco di appuntamenti
che sono organizzati secondo aree tematiche.

Il “Villaggio enogastronomico” è un percorso alla scoperta dei sapori tipici: il sale marino Igp proveniente dalle saline che si estendono sulla litoranea tra Trapani e Marsala; i
vini pregiati come Alcamo doc, Erice doc, Salaparuta doc, i celebri Marsala e Passito di Pantelleria; gli oli extravergine dop; i pani di San Giuseppe di Salemi; il cous cous di pesce alla
trapanese, famoso in tutto il mondo; l’aglio rosso di Nubia; i prodotti derivati dal tonno come la bottarga, la ventresca, il salame di tonno eccetera.

La Mostra dell’artigianato” offre un percorso espositivo all’insegna delle lavorazioni tipiche, del “saper fare” del territorio, che permetterà di vedere all’opera gli artigiani
del merletto, dei tappeti di Erice, della ceramica, delle botti, del corallo e del ferro battuto. Saranno offerte anche testimonianza della “mattanza”, il metodo di pesca del tonno che
appartiene alla tradizione dell’isola di Favignana.

Mangiando con le stelle” lo spettacolo di grande intrattenimento presentato da Barbara Chiappini che vede protagonisti sul palco grandi artisti come Toti e Totino, Paolo Caiazzo, Peppe
Giuffrè, Nicola Fiasconaro e molti altri illustri ospiti del mondo dello spettacolo.

Siciliamo. Nuovi Talenti“, il festival vedrà in scena giovani cantanti pop, rock e rap con i loro pezzi inediti. Una giuria di esperti valuterà i migliori artisti votando
la canzone vincitrice. Il festival è organizzato in collaborazione con Radio Italia e Warner Chappel Music.

Inoltre, è prevista l’organizzazione di incontri economici per la promozione di iniziative di import-export. Gli imprenditori locali avranno la possibilità di incontrare
operatori commerciali provenienti da Cina, Australia, Stati Uniti, Russia e Maghreb.

I comparti produttivi coinvolti saranno quelli di maggiore interesse per i mercati internazionali: i vini, settore nel quale la provincia di Trapani risulta la principale esportatrice della
regione con un fatturato di circa 57 milioni di euro l’anno; l’agroalimentare (conserve, olio, vino, pasta, pasticceria ecc.); l’artigianato artistico, settore nel quale la provincia eccelle
per la produzione del corallo.

Infine, educational tour saranno dedicati all’incentivazione e alla destagionalizzazione dei flussi turistici in un’area di interesse storico e artistico di eccezione.

Sono note in tutto il mondo destinazioni come le Saline con i mulini a vento e le vasche per raccogliere il sale; l’isola di Mothia, antico scalo commerciale dei Cartaginesi; San Vito Lo
Capo con la sua spiaggia bianchissima; Mazara del Vallo, importante centro ittico e cittadina multiculturale; Segesta, dove è possibile vistare il tempio dorico e il teatro dove, ancora
oggi, si svolgono le rappresentazioni; Selinunte, una delle aree archeologiche più suggestive del mondo; la cittadina di Erice, oggi sede del Centro Internazionale di Cultura Scientifica
“Ettore Majorana” diretto dal fisico Zichichi; le isole Egadi; Pantelleria; il museo a cielo aperto di Gibellina.

Oltre ai luoghi di rilevanza storica e archeologica, la provincia di Trapani è caratterizzata dalla presenza di undici riserve naturali a testimonianza che il cuore di Trapani non
è fatto solo di cultura ed enogastronomia ma anche di natura incontaminata.